Estate tempo di vacanza e riflessione: Gr.est dell’anno passato

"Per di qua", la strada indicata per i cortili dei nostri oratori questa estate, per i volti dei bambini e dei ragazzi, per la fiducia dei genitori e per la passione degli animatori.

Il Gr.Est vuole essere un viaggio di comunità, un incontro tra generazioni che camminano insieme con il sogno di rendere la quotidianità un luogo di stupore e di speranza. "Perdiqua" è stata la via per ricordarci che essere sognatori aiuta a superare gli ostacoli e dà la forza per procedere con fiducia verso il futuro; "Perdiqua" è stata la strada per scoprirci tutti stranieri bisognosi dell'altro; "Perdiqua" è stato l'itinerario alla ricerca di un luogo nel quale sentirsi a casa ed essere di casa; infine, "Perdiqua" è stato viaggio quotidiano verso quell'amore che si fa nostro compagno di viaggio, passo dopo passo, e si prende cura di ciascuno. Ed è così che anche il nostro viaggio è cominciato e si è concluso in compagnia di 70 bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni accompagnati da circa 30 animatori dai 14 ai 18 per tre settimane dal 7 al 24 di giugno presso i locali della parrocchia. Non sono mancate le uscite in piscina e in montagna al Monte Fuso fino al cippo in ricordo dei caduti e la Festa diocesana dei grest al Foro Boario di Fornovo. In viaggio con noi anche qualche amico musulmano.

Hanno girato per la parrocchia durante il grest alcuni personaggi del passato come Ulisse, il ciclope Polifemo e la Maga Circe... dentro a quel mitico viaggio abbiamo ritrovato temi perenni: il desiderio di casa, l'imprevedibilità del destino, il cambiamento di chi viaggia e di chi è rimasto, l'ostilità e l'ospitalità ... tutti questi motivi ci hanno suggerito di scegliere l'Odissea per la storia del nostro grest.

 

Quella del Grest è un’iniziativa che trova molto consenso e partecipazione, piace ai genitori la serenità dell’ambiente, piacciono ai ragazzi le occasioni di divertimento e amicizia; come dice Azzurra, una bimba di 7 anni “vengo molto volentieri al grest perché si fanno dei giochi molto belli e ci sono i miei amici”.

Eleonora (animatrice di 17 anni) ci racconta: “Faccio l'animatrice al grest da 3 anni, c'è stato un miglioramento in generale nell'organizzazione e gli animatori nuovi di 1^ superiore sono molto disponibili, partecipi ed entusiasti. La motivazione è cresciuta col tempo, stando con i bambini (durante l'anno faccio anche catechismo) e svolgendo attività con loro. Se il grest funziona lo si deve anche alla sua preparazione: è stato molto interessante il corso di formazione diocesano per animatori che si è svolto in aprile a Parma presso il Seminario (4 incontri), così come gli incontri nel mese di maggio in parrocchia per l’organizzazione”.

Vi aspettiamo, con l’animatore Emanuele, al Gre.st dell’anno prossimo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Gr.EST 2019Gr.EST 2018Gr.EST 2017

Oggi viviamo in un mondo violento, ma com’era secoli fa?

Close

Facciamo un salto nel tempo e spostiamoci a Castione Baratti. È il 25 giugno del 1564, domenica, siamo precisamente nella località di Orio, presso la Maestà detta “del rio” o “la Maestà di Gregorio”; sono circa le sei del pomeriggio ed è in atto una festa: è il giorno del matrimonio della figlia di Gregorio di Orio. C’è una gran folla e tutti hanno voglia di ballare e divertirsi. Giungono a cavallo due signorotti...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 8 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi