« Beati gli occhi che vedono ciò che voi vedete! »

Beato John Henry Newman (1801-1890), Cardinale, fondatore di una comunità religiosa, teologo - « Waiting for Christ », Sermons Preached on Various Occasions, n°3

novembre 29 , 2016
Per secoli, prima che Cristo fosse venuto sulla terra, tutti i profeti, l'uno dopo l'altro, erano al loro posto di vedetta, in cima alla torre; tutti lo aspettavano e attendevano la sua venuta attraverso l'oscurità della notte. Vegliavano senza stancarsi per sorprendere le prime luci dell'alba... «O Dio, tu sei il mio Dio, all'aurora ti cerco, di te ha sete l'anima mia, come terra deserta, arida, senz'acqua» (Sal 63,2)... «Se tu squarciassi i cieli e scendessi! Davanti a te i monti fonderebbero come cera, come sotto l'azione del fuoco... Fin dall'origine del mondo occhio non vide, né orecchio udì, mio Dio, le meraviglie che tu hai preparato per coloro che ti attendano nell'amore» (Is 64,1 ; 1 Cor 2,9). Eppure, coloro che avrebbero avuto il diritto di attaccarsi a questo mondo senza disinteressarsene, erano proprio questi servi di Dio; la terra era stata data loro in eredità, e secondo le promesse dell'Altissimo, doveva essere questa la loro ricompensa. La nostra ricompensa invece concerne il mondo a venire... Eppure anche questi grandi servi di Dio hanno superato il dono terreno di Dio, nonostante il suo valore, per guardare a delle promesse più belle ancora; hanno sacrificato ciò che possedevano, per questa speranza. Non si contentavano di null'altro che della pienezza del loro Creatore. Cercavano di vedere il volto del loro Liberatore. E se per questo bisognava che la terra si spezzasse, che i cieli si squarciassero, che gli elementi del mondo arrivassero a fondersi perché egli apparisse finalmente, che tutto crollasse piuttosto che continuare a vivere senza di lui. Tale era l'intensità del desiderio degli adoratori di Dio in Israele, che attendevano ciò che doveva venire... La loro perseveranza prova che c'era qualcosa da attendere. Anche gli apostoli, una volta che il Maestro è venuto e ripartito, non sono rimasti da meno dei profeti nell'intensità della percezione e nell'ardore delle aspirazioni. E' continuato il miracolo dell'attesa nella perseveranza.    

Santo Stefano in Torre

Close

L’accesso alla chiesa di Torre si apre sullo slargo di via del Braccio, all’incrocio con via Nuova della Costa e strada di Berzora. La chiesa di santo Stefano presenta una semplice struttura in sasso e conci di arenaria lavorati il cui recupero e  reimpiego lascia supporre l’esistenza di un precedente edificio. L’attuale è infatti frutto di diversi interventi architettonici distribuiti nei secoli ed evidenti esternamente...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 8 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi