« Che sarà mai questo bambino ? »

Sant'Agostino (354-430), vescovo d'Ippona (Africa del Nord) e dottore della Chiesa - Discorso nel Natale di Giovanni Battista; 293,1

dicembre 23 , 2016
Quanto grande sarà la gloria del Giudice, se è tanta quella dell'araldo? Chi sarà Colui che verrà come via (Gv 16,6) se è tale chi prepara la via (Lc 3,6)?… La Chiesa considera la nascita di Giovanni come particolarmente sacra; non si trova alcun santo che ci ha preceduto di cui celebriamo solennemente la nascita, non celebriamo che quella di Giovanni e quella di Cristo… Giovanni nasce da un'anziana donna sterile, Cristo nasce da una giovane vergine… Nella nascita di Giovanni, l'età non si confaceva alla generazione di figli, nella nascita di Cristo non ci fu unione coniugale. Quello viene annunziato dall'angelo, questi viene concepito all'annunzio dell'angelo. Non si crede che Giovanni nascerà e il padre diventa muto; di Cristo si crede e viene concepito nella fede… Giovanni sembra dunque posto in mezzo, quasi frontiera fra i due Testamenti, l'Antico e il Nuovo. Come ho detto, che in certo qual modo è frontiera lo afferma lo stesso Signore quando dice: « La Legge e i Profeti fino a Giovanni Battista » (Lc 16,16). Impersona così l'Antico e si fa banditore del Nuovo. Quanto all'Antico, nasce da persone anziane; prefigura il Nuovo, è chiamato profeta fin dal grembo materno (Lc 1,41)… Viene presentato quale precursore di colui dal quale non era stato ancora visto. Sono eventi divini, superiori alla debolezza umana... Infine nasce, riceve il nome, si scioglie la lingua del padre. Bisogna collegare tutto ciò al loro simbolismo profondo.    

Liturgia delle Ore

Close

Il sito della parrocchia come strumento di preghiera: la Liturgia delle Ore

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Riflessioni della sera
30 marzo 2020, lunedì ore: Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 31 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 31 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 1 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 1 Leggi