« Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli, se avete amore gli uni per gli altri » (Gv 13,35)

San Fulgenzio di Ruspe (467-532), vescovo in Africa del Nord - Discorsim 3, per la festa di San Stefano; CCL 91A, 905

dicembre 26 , 2016
La carità che fece scendere Cristo dal cielo sulla terra, innalzò Stefano dalla terra al cielo. La carità fu prima nel Re, rifulse poi nel soldato... Dove Stefano, ucciso dalle pietre di Paolo, lo ha preceduto, là Paolo lo ha seguito per le preghiere di Stefano. Quanto è verace quella vita, fratelli, dove Paolo non resta confuso per l'uccisione di Stefano, ma Stefano si rallegra della compagnia di Paolo, perché la carità esulta in entrambi. Sì, la carità di Stefano ha superato la crudeltà dei giudei, la carità di Paolo «ha coperto la moltitudine dei peccati» (1Pt 4,8), per la carità entrambi hanno meritato di possedere insieme il Regno dei cieli. La carità dunque è la sorgente e l'origine di tutti i beni, ottima difesa, via che conduce al cielo. Colui che cammina nella carità non può errare, né aver timore. Essa guida, protegge, fa arrivare al traguardo. Perciò, fratelli, poiché Cristo ci ha dato la scala della carità per mezzo della quale ogni cristiano può giungere al cielo, conservate vigorosamente integra la carità, dimostratevela a vicenda e crescete continuamente in essa.    

News dalla Santa Sede

Close

Le ultime news fornite dall'organismo ufficiale di comunicazione del Vaticano

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Messa
29 marzo 2020, domenica ore: 11:00 Leggi

Agenda del Vescovo : Messa
29 marzo 2020, domenica ore: 10:00 Leggi

Agenda del Vescovo : Riflessioni della sera
29 marzo 2020, domenica ore: Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 31 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 31 Leggi