« I poveri li avrete sempre con voi »

San Giovanni Crisostomo (ca 345-407), sacerdote ad Antiochia poi vescovo di Costantinopoli, dottore della Chiesa - Omelia sulla lettera ai Romani 15 ; PG 60, 543-548

aprile 10 , 2017
Dio non ha risparmiato il proprio Figlio (Rm 8,32); tu invece non dai neppure un pane a chi per te fu consegnato e ucciso. Il Padre per te non ha risparmiato lui, benché fosse veramente suo Figlio; tu passi con disprezzo vicino a Cristo che soffre la fame, quando vivi grazie a quanto ti ha dato ... È stato consegnato per te, ucciso per te, va in giro affamato per te, e tu dai cose che sono sue per ricavartene guadagno, ma questo non è certo un dare. Ci sono pietre più dure di voi, di fronte a tante ragioni che vi interpellano? A lui non bastò subire la croce e la morte, ma volle diventare anche povero e pellegrino, errabondo e nudo, essere gettato in carcere e soffrire infermità (Mt 25,36) perché tu ne sia toccato. "Se non vuoi ricambiarmi come a uno che ha patito per te, abbi almeno pietà di me per la povertà. Se non vuoi sentire pietà per la povertà, piegati almeno davanti alla malattia a al carcere. Se neppure tutto questo ti porta a sentimenti di umanità, accondiscendi almeno per l'esiguità della richiesta: non ti chiedo nulla di dispendioso, ma un pane, un tetto, una parola di conforto... Fui in carcere allora per te e lo sono ancora per te nel tuo prossimo perché tu, mosso dall'una o dall'altra considerazione, voglia concedermi un po' di compassione. Fui digiuno per te e di nuovo soffro la fame per te. Ho avuto sete mentre pendevo dalla croce, ora soffro la sete nella persona dei poveri. Potessi attrarti a me per l'uno o per l'altro di questi motivi e con questo renderti più buono al solo fine di salvarti!"... Dice infatti: "Chi accoglie uno di questi piccoli, accoglie me (Mt 9,37)... Potrei certo darti la corona anche senza questo, ma voglio esserti debitore, perché tu speri il premio con maggior fiducia. Per questo, anche se potrei nutrirmi da solo, vado mendicando di quà e di là, sto alla tua porta e stendo la mano. Voglio essere nutrito da te, perché ti amo ardentemente. La mia felicità è sedere alla tua mensa."    

In punto di morte...

Close

La fine della vita spaventa, non dovrebbe essere così per un cristiano, ma pur con tutta la fede, qualche timore persiste. Qualche secolo fa era assai peggio: non spaventava tanto la morte in sé quanto il giudizio di Dio che, secondo le predicazioni d’allora, non era per nulla tollerante e le porte dell’inferno si aprivano più spesso di quelle del paradiso. Grande preoccupazione dei parroci era quindi quella di riuscire a salvare il maggior numero di...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Pellegrinaggio in Terra Santa
15 settembre 2019, domenica ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Pellegrinaggio diocesano in Terra santa
15 settembre 2019, domenica ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Riapertura Archivio storico...
16 settembre 2019, lunedì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Tenda della Parola...
18 settembre 2019, mercoledì ore: 21:00 Leggi

Appuntamenti diocesani : Consiglio Affari Economici...
18 settembre 2019, mercoledì ore: 15:00 Leggi