« Il Regno dei cieli è simile a un tesoro »

San Tommaso d'Aquino (1225-1274), teologo domenicano, dottore della Chiesa - Conferenza sul Credo

luglio 30 , 2017
Quando saranno compiuti tutti i nostri desideri, cioè nella vita eterna, la fede cesserà. Per questo, tutta quella serie di verità del Credo si chiude con le parole: « La vita eterna. Amen »... La prima cosa che si compie nella vita eterna è l'unione dell'uomo con Dio... La vita eterna inoltre consiste nella somma lode... Consiste ancora nella perfetta soddisfazione del desiderio. Ivi infatti ogni beato avrà più di quanto ha desiderato e sperato. La ragione è che nessuno può in questa vita appagare pienamente i suoi desideri, né alcuna cosa creata è in grado di colmare le aspirazioni dell'uomo. Solo Dio può saziarlo, anzi andare molto al di là, fino all'infinito. Per questo le brame dell'uomo si appagano solo in Dio, secondo quanto dice Agostino: « Ci hai fatti per te, o Signore, e il nostro cuore è senza pace fino a quando non riposa in te ». I santi, nella patria, possederanno perfettamente Dio. Ne segue che giungeranno all'apice di ogni loro desiderio e che la loro gloria sarà superiore a quanto speravano. Per questo dice il Signore: « Prendi parte alla gioia del tuo Signore » (Mt 25,21); e Agostino aggiunge: Tutta la gioia non entrerà nei beati, ma tutti i beati entreranno nella gioia. Dice il salmista: « Mi sazierò quando apparirà la tua gloria » (Sal 63,3); ed anche: « Egli sazierà di beni il tuo desiderio » (Sal 37,4)... Se si cercano godimenti, là ci sarà il massimo e più assoluto godimento, perché si tratta del bene supremo, cioè di Dio: « Dolcezza senza fine alla tua destra » (Sal 16,11).    

Comunità in cammino

Close

Hai perso un numero del giornalino parrocchiale? Vuoi rileggere un articolo? Tutti le uscite disponibili per il download!

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Festa del centenario di Fondazione del Gruppo Alpini
10 luglio, domenica Leggi