« Lo Spirito Santo v’insegnerà ogni cosa »

Beato Jan van Ruysbroeck (1293-1381), canonico regolare - Le nozze spirituali, III

maggio 15 , 2017
La vita di contemplazione è la vita del cielo... Grazie all’amore di unione con Dio infatti, l’uomo passa al di là del suo essere creatura, per scoprire e assaporare la ricchezza e le delizie che Dio è in persona, e che egli lascia scorrere senza sosta nel più intimo dello spirito umano, laddove quest'ultimo è simile alla nobiltà di Dio. Quando l’uomo raccolto e contemplativo ha così raggiunto la sua immagine eterna, e quando, in tale limpidezza, grazie al Figlio, ha trovato il suo posto nel seno del Padre, viene illuminato dalla verità divina... Dobbiamo sapere infatti che il Padre celeste, abisso vivo, è rivolto, mediante le opere, con tutto ciò che vive in lui, verso il Figlio suo come verso la sua eterna Sapienza (Pr 8,21); e questa Sapienza, con tutto ciò che vive in essa, si riflette, mediante le opere, nel Padre, cioè nell’abisso dal quale è uscita. Da questo incontro sgorga la terza Persona, che sta tra il Padre e il Figlio, cioè lo Spirito Santo, il loro comune amore, che è una cosa sola con entrambi, nella stessa natura. Questo amore abbraccia e attraversa con godimento il Padre e il Figlio e tutto ciò che in essi vive, con una tale opulenza e una tale gioia da ridurre ogni creatura al silenzio eterno. Infatti la meraviglia inafferrabile nascosta in tale amore, supererà eternamente la comprensione di ogni creatura. Possiamo riconoscere questa meraviglia e assaporarla senza sorpresa, quando il nostro spirito si trova al di là di se stesso, essendo una cosa sola con lo spirito di Dio, assaporando e guardando senza misura, così come Dio assapora e guarda la propria ricchezza, nell’unità della sua profondità vivente, secondo il suo modo increato... Questo delizioso incontro, che ha luogo in noi secondo il modo di Dio, è continuamente rinnovato... Infatti, così come il Padre guarda senza sosta tutte le cose come nuove nella nascita di suo Figlio, queste sono anche amate in modo nuovo dal Padre e dal Figlio nello sgorgare dello Spirito Santo. Questo è l’incontro del Padre e del Figlio nel quale siamo amorosamente stretti, grazie allo Spirito Santo, in un amore eterno.    

\"Venite in disparte, in un luogo solitario, e...

Close

Se vuoi venire da me e trovarmi, seguimi, cercami. Marco dice infatti: \"Venite in disparte, in un luogo solitario, e riposatevi un po'. Era infatti molta la folla che andava e veniva e non avevano più neanche il tempo di mangiare\". (Mc 6,31) Ahimé! Le passioni della carne, il tumulto dei pensieri che vanno e vengono nel cuore sono tali che non abbiamo il tempo di mangiare il cibo della dolcezza eterna; di assaporare la contemplazione interiore. Perciò...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Mercoledì 8 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 15 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 15 Leggi