« Non doveva essere sciolta da questo legame in giorno di sabato?»

Attribuito a Eusebio di Alessandria (fine del V secolo) - Discorsi sulla domenica, 16, 1-2; PG 86, 416-421

ottobre 25 , 2021
Sono sette i giorni nella settimana: Dio ce ne ha dati sei per lavorare, e ce ne ha dato uno per pregare, riposare e liberarci dai nostri peccati: quindi, se abbiamo commesso colpe durante questi sei giorni, le possiamo riparare la domenica e riconciliarci con Dio. Di buon mattino, dunque, recati in chiesa, avvicinati al Signore per confessargli i tuoi peccati, portagli la tua preghiera e il pentimento di un cuore contrito. Sii presente durante tutta la santa e divina liturgia, porta a termine la tua preghiera, non uscire prima del congedo dell'assemblea. Contempla il tuo Signore, mentre viene spezzato e distribuito pur senza essere distrutto. E se la tua coscienza è pura, avvicinati e comunica al corpo e al sangue del Signore. (...) Questo è il giorno che ti viene offerto per la preghiera e il riposo. “Questo è il giorno fatto dal Signore, rallegriamoci ed esultiamo in esso” (Sal 118, 24). E a colui che risuscitò in questo giorno, tributiamo gloria col Padre e lo Spirito Santo, ora e sempre, nei secoli dei secoli.     

Liturgia delle Ore

Close

Il sito della parrocchia come strumento di preghiera: la Liturgia delle Ore

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Caritas - Carrello solidale: aperture di giugno
27, 29 e 30 giugno Leggi

Festa del centenario di Fondazione del Gruppo Alpini
10 luglio, domenica Leggi