« Non intendete e non capite ancora? Avete il cuore indurito? »

Sant'Ilario di Poitiers (ca 315-367), vescovo, dottore della Chiesa - Trattato sulla Trinità 1, 37-38

febbraio 15 , 2022
O Dio, Padre Onnipotente, voglio che tu sia il fine principale della mia vita. Ogni mia parola, ogni mio sentimento, esprima te. (...) Noi, poveri come siamo, ti chiediamo ciò che ci manca; scruteremo con zelo tenace le parole dei tuoi profeti e dei tuoi apostoli, e busseremo a tutte le porte che troveremo chiuse al riconoscimento della verità. Ma dipende da te esaudire la preghiera, concedere quanto si chiede, aprire a chi bussa (Lc 11,9). La natura è presa da una strana pigrizia e non possiamo capire ciò che ti riguarda per la debolezza della nostra intelligenza. Per fortuna lo studio dei tuoi insegnamenti ci mette in grado di intendere la tua divinità, e la sottomissione alla fede ci innalza al di sopra della conoscenza naturale. Speriamo dunque che tu dia slancio agli inizi di questa difficile impresa, la consolidi con crescente successo e ci chiami a partecipare dello Spirito dei profeti e degli apostoli. Vorremmo capire le loro parole nello stesso senso con cui essi le hanno pronunziate e interpretarle nel loro significato per trasmettere fedelmente quanto hanno espresso. (…) Aprici dunque l'autentico significato delle parole, e donaci luce per comprendere, efficacia di parola, vera fede. Fa' che possiamo esprimere ciò che crediamo.     

News dalla Santa Sede

Close

Le ultime news fornite dall'organismo ufficiale di comunicazione del Vaticano

Continua...





Avvisi e Comunicazioni