« Non sapete che siete tempio di Dio? » (1Cor 3,16)

Origene (ca 185-253), sacerdote e teologo - Discorsi su Giovanni, 10, 39 ; PG 14, 369s

novembre 22 , 2016
« Gesù disse ai Giudei: 'Distruggete questo Tempio e in tre giorni lo farò risorgere'... Egli parlava del tempio del suo Corpo» (Gv 2,21)... Alcuni pensano che sia impossibile applicare al corpo di Cristo quanto è stato detto del Tempio; ritengono che il suo corpo è stato chiamato tempio perché, come il primo Tempio è stato abitato dalla gloria di Dio, così Colui che è stato generato prima di ogni creatura è l'immagine e la gloria di Dio (Col 1,15), e che, perciò, è giusto che il suo Corpo, cioè la Chiesa, sia chiamato tempio di Dio, poiché contiene l'immagine della divinità... Noi invece abbiamo imparato da Pietro che la Chiesa è il corpo e la casa di Dio, costruita con pietre vive, una casa spirituale per un sacerdozio santo (1 Pt 2,5). Per cui possiamo guardare Salomone, il figlio di Davide che ha costruito il Tempio, come una figura di Cristo: dopo la guerra, mentre regnava una grande pace, Salomone costruì un tempio alla gloria di Dio nella Gerusalemme terrena... Infatti, quando tutti i nemici di Cristo saranno «stati posti sotto i suoi piedi, l'ultimo nemico ad essere annientato sarà la morte» (1 Cor 15,25-26). Allora la pace sarà perfetta, allora Cristo sarà «Salomone» il cui nome significa «pacifico»; in lui si compierà questa profezia: «Io ho dimorato con chi detesta la pace; io sono per la pace» (Sal 120, 6-7). Allora ciascuna delle pietre vive, a seconda dei meriti della sua vita presente, sarà una pietra del tempio: uno, apostolo o profeta, posto nelle fondamenta, sosterrà le pietre poste sopra; un altro venuto dopo coloro che sono nelle fondamenta, portato lui stesso dagli apostoli, ne sosterrà insieme con loro altre più leggere; uno sarà una pietra all'interno, dove si trova l'arca con i cherubuni (1 R 6,19); un altro, la pietra dell'atrio (vs 3), e un altro ancora, fuori dall'atrio dei sacerdoti e dei Leviti, sarà la pietra dell'altare dove vengono fatte le offerte dei raccolti... Il piano della costruzione, con l'organizzazione dei ministeri, sarà affidato agli angeli di Dio, queste potenze sante prefigurate dai capi dei cantieri di Salomone... Tutto questo si compirà quando la pace sarà perfetta, quando regnerà una grande pace.    

La tradizione del lavoro femminile per beneficenza

Close

Oggi a Traversetolo l’Oratorio Parrocchiale di “Manodopera” o “delle Signore”, col proprio lavoro di cucito a scopo di beneficenza, non solo conferma l’intento al bene comune operato della parrocchia ma fornisce un sostegno quanto mai utile per le diverse necessità della comunità. Questa tradizione ha origine nel passato: furono le Figlie della Croce che, avendo tra le materie insegnate nel loro Collegio il ricamo, cucito, pittura ed...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Caritas - Carrello solidale: aperture di luglio
05, 06 luglio 2022 Leggi

Festa del centenario di Fondazione del Gruppo Alpini
10 luglio, domenica Leggi