« Questa voce noi l'abbiamo udita scendere dal cielo mentre eravamo con lui sul santo monte » (2Pt 1,18)

Sant'Agostino (354-430), vescovo d'Ippona (Africa del Nord) e dottore della Chiesa - Discorsi, 78, 2-6; PL 38, 490-493

agosto 06 , 2017
« È bello per noi, o Signore stare qui ». Pietro era infastidito dalla folla, aveva trovato la solitudine sul monte; lì aveva Cristo come cibo dell'anima. Perché avrebbe dovuto scendere per tornare alle fatiche e ai dolori mentre lassù era pieno di sentimenti di santo amore verso Dio e che gl'ispiravano perciò una santa condotta? Voleva star bene, perciò aggiunse: « Se vuoi, lascia che prepariamo qui tre tende: una per te, una per Mosè e una per Elia »... Pietro cercava tre tende; la risposta venuta dal cielo mostrò invece che noi ne abbiamo una sola... Cristo è la Parola di Dio, Parola di Dio nella Legge, Parola di Dio nei Profeti... Mentre la nube li avvolgeva tutti e in certo qual modo facendo per essi una sola tenda, si fece sentire anche una voce... Veniva esaltato Colui del quale si gloriavano la Legge e i Profeti. « Questo è il Figlio mio prediletto - è detto - nel quale mi sono compiaciuto. Ascoltatelo! ». Poiché lo avete udito attraverso i Profeti e attraverso la Legge. E quando non lo avete udito? A quelle parole i discepoli caddero bocconi a terra... Il fatto che i discepoli caddero bocconi a terra significa simbolicamente che moriremo... Il fatto invece che il Signore li fece rialzare, simboleggiava la risurrezione. Dopo la risurrezione a che ti serve la Legge? A che ti serve la profezia? Ecco perché scompaiono Elia e Mosè. Ti rimane: « In principio era il Verbo e il Verbo era con Dio e il Verbo era Dio » (Gv 1,1). Ti resta che  « Dio sia tutto in tutti » (1 Cor 15,28)... Scendi, Pietro; desideravi riposare sul monte... Ora invece il Signore stesso ti dice: « Discendi ad affaticarti sulla terra, a servire sulla terra, ad essere disprezzato, ad essere crocifisso sulla terra ». È discesa la vita per essere uccisa, è disceso il pane per sentire la fame, è discesa la via, perché sentisse la stanchezza nel cammino, è discesa la sorgente per aver sete, e tu rifiuti di soffrire? Non cercare i tuoi propri interessi. Devi avere la carità, predicare la verità; allora giungerai all'eternità, ove troverai la tranquillità.    

1 - La terra, serbatoio di bellezza

Close

La terra è un nido per i semi che aspettano di germogliare. Un rifugio per gli animali che in essa si scavano una tana. Dalla terra viene il cibo che mangiamo. Dovunque ci troviamo possiamo chinarci e raccoglierla in un pugno: perché la terra è la stessa, generosa e potente, per tutti gli uomini del mondo. San Francesco nel “Cantico delle Creature” scrive così: “Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra matre...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 15 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 15 Leggi

Visita alle Famiglie
Venerdì 17 Leggi