« Un unico Dio, un unico Signore, nella trinità delle persone e nell'unità della natura » (Prefazio)

Sant'Efrem Siro (ca 306-373), diacono in Siria, dottore della Chiesa - Inno sulla Trinità

giugno 11 , 2017
Ritornello: Sia benedetto colui che ti manda! Prendi come simboli il sole per il Padre, per il Figlio, la luce, e per lo Spirito Santo, il calore. Pur essendo un solo essere, una trinità percepiamo in lui. Comprendere l'inesplicabile, chi può farlo? Questo unico essere è molteplice: uno è formato di tre e tre formano uno solo, grande mistero e palese meraviglia! Il sole è distinto dai suoi raggi pur essendogli unito; il suo raggio è pure sole. Eppure nessuno parla di due soli, pur essendo il raggio quaggiù anch'esso sole. Neanche diciamo che ci siano due Dei. Dio, è il nostro Signore, anch'Egli al di sopra del creato. Chi può mostrare come e dove son uniti il raggio del sole e il suo calore, pur essendo liberi? Non sono né separati né confusi, uniti, benché distinti, liberi, benché attaccati, o meraviglia! Chi può, scrutandoli, riuscire a prenderli? Eppure non sono forse apparentemente semplicissimi, così facili da comprendere? Mentre il sole dimora lassù, il suo chiarore, il suo ardore sono per coloro di quaggiù, un simbolo evidente. Sì, i suoi raggi sono scesi sulla terra e dimorano nei nostri occhi come se rivestissero la nostra carne. Quando si chiudono gli occhi quando viene il sonno, come morti, egli lascia coloro che verrano poi svegliati. E come la luce entra nell'occhio, nessuno può capirlo. Così, il nostro Signore nel seno... Così, il nostro Salvatore rivestì un corpo in tutta la sua debolezza, per venire a santificare l'universo. Ma quando il raggio risale verso la sua sorgente, non è mai stato separato da colui che lo genera. Lascia il suo calore per coloro che sono quaggiù come il Nostro Signore ha lasciato lo Spirito Santo ai discepoli. Guarda queste immagini nel mondo creato e non dubitare riguardo alle Tre Persone, altrimenti ti perderai! Ciò che era oscuro, l'ho reso chiaro: come le Tre Persone sono una sola cosa, trinità che forma una sola essenza. Ritornello: Sia benedetto colui che ti manda!    

Curiosità dedicate a Bannone

Close

tratte dalla Cronaca di don Pietro Coruzzi Festa di Sant’AntonioOggi 17 gennaio 1922 nevischia con freddo intenso. Oggi si è celebrata in questa Chiesa la festa di Sant’Antonio abate con intervento immenso di popolo convenuto da ogni parte dei dintorni e con intervento del Concerto bandistico di Traversetolo che ha suonato alla Processione e un adagio in Chiesa durante la Benedizione col Venerabile.Per avere il Concerto si sono fatti...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Messa a Santa Maria del Piano
21 settembre 2019, sabato ore: 08:00 Leggi

Appuntamenti diocesani : Come sigillo sul cuore
21 settembre 2019, sabato ore: 17:00 Leggi

Porte aperte
22 settembre, domenica, dalle ore 10.00 Leggi

Incontro di preghiera del gruppo mariano "il chicco"
22 settembre, domenica, ore 15.30 Leggi

Agenda del Vescovo : Incontro con i cresimandi
22 settembre 2019, domenica ore: 16:00 Leggi