« Un unico Dio, un unico Signore, nella trinità delle persone e nell'unità della natura » (Prefazio)

Sant'Efrem Siro (ca 306-373), diacono in Siria, dottore della Chiesa - Inno sulla Trinità

giugno 11 , 2017
Ritornello: Sia benedetto colui che ti manda! Prendi come simboli il sole per il Padre, per il Figlio, la luce, e per lo Spirito Santo, il calore. Pur essendo un solo essere, una trinità percepiamo in lui. Comprendere l'inesplicabile, chi può farlo? Questo unico essere è molteplice: uno è formato di tre e tre formano uno solo, grande mistero e palese meraviglia! Il sole è distinto dai suoi raggi pur essendogli unito; il suo raggio è pure sole. Eppure nessuno parla di due soli, pur essendo il raggio quaggiù anch'esso sole. Neanche diciamo che ci siano due Dei. Dio, è il nostro Signore, anch'Egli al di sopra del creato. Chi può mostrare come e dove son uniti il raggio del sole e il suo calore, pur essendo liberi? Non sono né separati né confusi, uniti, benché distinti, liberi, benché attaccati, o meraviglia! Chi può, scrutandoli, riuscire a prenderli? Eppure non sono forse apparentemente semplicissimi, così facili da comprendere? Mentre il sole dimora lassù, il suo chiarore, il suo ardore sono per coloro di quaggiù, un simbolo evidente. Sì, i suoi raggi sono scesi sulla terra e dimorano nei nostri occhi come se rivestissero la nostra carne. Quando si chiudono gli occhi quando viene il sonno, come morti, egli lascia coloro che verrano poi svegliati. E come la luce entra nell'occhio, nessuno può capirlo. Così, il nostro Signore nel seno... Così, il nostro Salvatore rivestì un corpo in tutta la sua debolezza, per venire a santificare l'universo. Ma quando il raggio risale verso la sua sorgente, non è mai stato separato da colui che lo genera. Lascia il suo calore per coloro che sono quaggiù come il Nostro Signore ha lasciato lo Spirito Santo ai discepoli. Guarda queste immagini nel mondo creato e non dubitare riguardo alle Tre Persone, altrimenti ti perderai! Ciò che era oscuro, l'ho reso chiaro: come le Tre Persone sono una sola cosa, trinità che forma una sola essenza. Ritornello: Sia benedetto colui che ti manda!    

Purificazione della B.V. Maria in Bannone

Close

L’attuale chiesa di Bannone, dedicata alla Purificazine di Maria Vergine, è anche ricordata come Santa Maria Candelaria, poiché la solennità festiva, celebrata il 2 febbraio per commemorare la presentazione di Gesù al tempio e la purificazione della Vergine (Luca 2, 22-29), prende il nome dalle candele benedette che si portano in processione. L’edificio...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Martedì 18 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 18 Leggi

Appuntamenti Associazioni, Movimenti, Parrocchie... : Mani per il mondo; verso una primavera latina?
18 febbraio 2020, martedì ore: 20:45 Leggi

Agenda del Vescovo : Visita pastorale
18 febbraio 2020, martedì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Perdersi nella memoria
18 febbraio 2020, martedì ore: 10:00 Leggi