Accogliere Cristo

San Giovanni Crisostomo (ca 345-407), sacerdote ad Antiochia poi vescovo di Costantinopoli, dottore della Chiesa - Omelia su Elia e la vedova, e sull'elemosina; PG 51, 348

marzo 21 , 2022
La vedova di Sarepta accoglie il profeta Elia con grande generosità e usa per lui tutto quanto aveva nella sua povertà, benché ella sia una straniera di Sidone. Non aveva mai sentito quanto dicono i profeti sul valore dell'elemosina e meno ancora le parole di Cristo “Mi avete visto affamato e mi avete dato da mangiare” (Mt 25,35). Che scusa troveremo se dopo tali esortazioni, dopo la promessa di sì grandi ricompense, dopo la promessa del Regno dei cieli e della felicità, non arriviamo allo stesso grado di bontà di questa vedova ? Una donna di Sidone, una vedova, carica del peso di una famiglia, su cui incombe la fame e la morte, apre la porta per accogliere uno sconosciuto e gli dà quel poco di farina che gli resta... E noi, che siamo stati istruiti dai profeti, che abbiamo sentito l'insegnamento di Cristo, che abbiamo la possibilità di riflettere sul futuro, che non siamo minacciati dalla carestia, che possediamo molto di più di questa donna, saremo scusabili se rifiuteremo di toccare i nostri beni per donarli? Trascureremo la nostra stessa salvezza?... Sia grande la nostra compassione verso i poveri, affinché siamo ritenuti degni di possedere per l'eternità i beni futuri, per la grazia e l'amore che nostro Signore Gesù Cristo ha verso gli uomini.     

La Sacra Bibbia

Close

Leggi la Bibbia online, direttamente sul sito della tua parrocchia

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Rosario CVS
07 ottobre, venerdì, ore 17.25 Leggi

Sputa il rospo!
08 ottobre 2022, sabato, ore 21:00 Leggi

San Donnino
09 ottobre, domenica, ore 10.00 Leggi

Piccoli Crimini Coniugali
14 ottobre 2022, venerdì, ore 21:00 Leggi