"Allora digiuneranno"

Origene (ca 185-253), sacerdote e teologo - Omelia su Levitico, 10,2

gennaio 17 , 2022
Vuoi che ti mostri che tipo di digiuno fare? Digiuna da ogni peccato, non prendere cibo di malvagità, non accettare cibo di lussuria, e non bere vino di lussuria. Digiuna dalle cattive azioni, astieniti dalle cattive parole, guardati dai pensieri malvagi. Non toccare il pane rubato della dottrina perversa. Non desiderare i cibi ingannevoli della filosofia che ti allontanano dalla verità. Tale digiuno è gradito a Dio. (...) Tuttavia, non diciamo questo per allentare la briglia dell'astinenza cristiana. Perché abbiamo i giorni di Quaresima consacrati al digiuno, abbiamo il quarto e il sesto giorno della settimana in cui si digiuna secondo l'usanza. E il cristiano è libero di digiunare in qualsiasi momento, non per uno scrupolo di osservanza, ma per la virtù della continenza. Perché come si può mantenere intatta la castità se non è sostenuta dal più rigoroso sostegno dell'astinenza? Come ci si può dedicare alle Scritture, come ci si può applicare alla conoscenza e alla sapienza? Non è attraverso la continenza del ventre e della bocca? (...) Questo è un motivo per cui i cristiani digiunano. Ce n'è ancora un altro, anch'esso religioso, la cui lode è addirittura proclamata dagli scritti di certi apostoli. In una lettera troviamo queste parole degli apostoli: "Beato chi digiuna anche per dar da mangiare ai poveri". Il suo digiuno è molto gradito a Dio e davvero molto degno, perché imita colui che ha dato la sua vita per i suoi fratelli.     

La Sacra Bibbia

Close

Leggi la Bibbia online, direttamente sul sito della tua parrocchia

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

San Lorenzo
10 agosto, mercoledì, ore 21.00 Leggi