"Alzati gli occhi al cielo, pronunziò la benedizione"

Sant'Ilario di Poitiers (ca 315-367), vescovo, dottore della Chiesa - Commento al vangelo di Matteo, 14, 12

agosto 05 , 2019
Il Signore, dopo aver preso i cinque pani, ha rivolto gli occhi al cielo per rendere onore a Colui di cui possiede la stessa sostanza. Non era obbligato a guardare il Padre con gli occhi di carne; voleva far capire a chi era presente da chi aveva ricevuto il potere di compiere un atto di tale potenza. Poi dà i pani ai discepoli. Non è per moltiplicazione che i cinque pani diventano molti. I pezzi si susseguono e ingannano coloro che li spezzano; è come se fossero stati tagliati prima! La materia continua a spiegarsi. Non meravigliarti dunque di ciò che fluisce dalle sorgenti, del fatto che ci siano grappoli nelle vigne, che rivoli di vino scorrano dai grappoli. Tutte le risorse della terra si riversano secondo un ritmo annuale indefettibile. Una tale moltiplicazione dei pani rivela l'azione dell'autore dell'universo. Normalmente, egli pone un limite a tale crescita; poiché conosce a fondo le leggi della materia. Avviene un lavoro invisibile nella creazione visibile. Il mistero dell'azione presente è l'opera del Signore dei misteri celesti. La potenza di Colui che agisce supera tutta la natura e il metodo di questa Potenza va oltre la comprensione del fatto. Resta solo da ammirare questo potere.     

S. Eusebio di Vercelli, vescovo (ca. 283-371)...

Close

S. Eusebio di Vercelli Sant' Eusebio di Vercelli, Vescovo (memoria facoltativa)   ...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 15 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 15 Leggi

Visita alle Famiglie
Venerdì 17 Leggi