"Amico, prestami tre pani"

San Bonaventura (1221-1274), francescano, dottore della Chiesa - Commento al Vangelo di san Luca

ottobre 11 , 2018
"Se uno di voi ha un amico e va da lui a mezzanotte a dirgli: Amico, prestami tre pani, perché è giunto da me un amico da un viaggio e non ho nulla da mettergli davanti": secondo l'intelligenza spirituale, per questo amico s'intende Cristo. "Non vi chiamo più servi, vi chiamo amici" (cfr Gv 15,15). Bisogna andare da questo amico di notte, cioè nel silenzio della notte, come andò Nicodemo del quale è detto "andò da Gesù, di notte" (Gv 3,2). Primo perché nel silenzio della notte bisogna bussare con la preghiera, secondo Isaia: "La mia anima anela a te di notte" (Is 26,9). Oppure meglio, nella notte, cioè nella tribolazione, secondo Osea: "Fin dal mattino ricorreranno a me nella loro angoscia" (Os 5,15 LXX). Infatti l'amico che arriva dal viaggio è il nostro spirito che torna ogni volta che si è allontanato a causa dei beni temporali. E' il piacere che fa allontanare questo amico, ma la tribolazione lo riporta, come è detto più oltre in Luca, in riferimento al figlio prodigo che si è allontanato a causa della lussuria e che è tornato a causa della estrema povertà (cfr Lc 15,11-32). Chi ritorna, rientra in se stesso, ma si trova vuoto della consolazione del nutrimento spirituale. Per questo amico affamato, occorre chiedere al vero amico tre pani, cioè l'intelligenza della Trinità, ovvero il nome di tre persone, affinché trovi nutrimento nella conoscenza del Dio unico. Oppure questi tre pani sono la fede, la speranza e la carità, con le quali si parla di una triplice virtù nell'anima. A loro riguardo, nel libro dei Re, [si dice]: "Quando arriverai alla quercia del Tabor, vi troverete tre uomini in viaggio per salire a Dio in Betel: uno porterà tre capretti, l'altro porterà tre pani rotondi, il terzo porterà un otre di vino" (!Re 10,3 LXX = 1Sa 10,3), perché in ciò siano comprese l'unità della grazia e la trinità delle virtù con le quali è formata nell'anima l'immagine di Dio.     

S. Leandro di Siviglia, vescovo (ca. 534-600/601)...

Close

S. Leandro di Siviglia San Leandro di Siviglia Vescovo   ...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Ufficio pastorale familiare della Cei
18 luglio 2019, giovedì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo AC giovanissimi (3ª media –1ª superiore) 2019
18 luglio 2019, giovedì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo ACR (1ª- 2ª media) 2019
19 luglio 2019, venerdì ore: Leggi

Agenda del Vescovo : Messa ai piedi della croce
20 luglio 2019, sabato ore: 11:00 Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo AC giovani (2ª-4ª superiore) 2019
20 luglio 2019, sabato ore: Leggi