ASSOLUZIONE A PIÙ PENITENTI SENZA PREVIA CONFESSIONE INDIVIDUALE

IL VESCOVO DI PARMA Prot. N. 33/111/4

aprile 02 , 2020

Considerato quanto indicato nella Nota della Penitenzieria Apostolica in data 19 marzo 2020 e l'indirizzo orientativo offerto dalla Presidenza della CEI, quale servizio per le Diocesi in Italia; Visti i canoni 961-962 del Codice di Diritto Canonico e i nn. 31-35 del Rito della penitenza; Valutata attentamente la situazione in cui si trova anche la nostra Diocesi a seguito dell'insorgere di grave epidemia virale; Ritenute sussistenti le circostanze straordinarie previste dalla normativa canonica; Con il presente Decreto

DISPONGO
che i Sacerdoti assistenti religiosi presso le strutture, i presidi ospedalieri e le case di cura possano impartire l'assoluzione a più penitenti senza previa confessione individuale quando gli ammalati ivi ricoverati siano in pericolo di vita o si trovino in reparti in cui non sia possibile garantire il segreto della confessione e le adeguate misure sanitarie.
L'assoluzione può essere impartita anche al personale sanitario che ne faccia richiesta.
Si provveda a impartire l'assoluzione in modo che i presenti possano ascoltare le parole del sacerdote, rispettando, per quanto possibile, le sensibilità dei non credenti o di chi non sia cristiano.

I penitenti, per quanto possibile siano in qualche modo avvisati delle condizioni previste per ricevere l'assoluzione: il pentimento per i propri peccati e il proposito di confessare quelli gravi quando, superate le attuali circostanze o riottenuta la salute, si potrà accedere alla confessione individuale.

DISPONGO ALTRESÌ che i Parroci e gli altri Sacerdoti, qualora venissero a trovarsi in analoga situazione di grave ed improcrastinabile necessità a causa del loro ministero, si attengano a quanto previsto dal n. 32 del Rito della Penitenza.

Al termine delle circostanze straordinarie e di emergenza a causa della grave epidemia Covid-19, sarà emanato un decreto che indicherà la scadenza di tale disposizione.
Parma, dal Palazzo Vescovile 27 marzo 2020.

Curiosità dedicate a Bannone

Close

tratte dalla Cronaca di don Pietro Coruzzi Festa di Sant’AntonioOggi 17 gennaio 1922 nevischia con freddo intenso. Oggi si è celebrata in questa Chiesa la festa di Sant’Antonio abate con intervento immenso di popolo convenuto da ogni parte dei dintorni e con intervento del Concerto bandistico di Traversetolo che ha suonato alla Processione e un adagio in Chiesa durante la Benedizione col Venerabile.Per avere il Concerto si sono fatti...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Giornata del Malato
03 febbraio, venerdì Leggi

Festa della Ceriola
05 febbraio, domenica Leggi

Caritas - Carrello solidale: aperture di febbraio
6, 7, 8 febbraio Leggi

Falò di Carnevale
18 febbraio, sabato, dalle ore 19.45 Leggi