Battesimo del Signore - Anno C

Il battesimo: un dono da vivere - Omelia di Don Giancarlo

gennaio 13 , 2019

Quando tutto il popolo fu battezzato e mentre Gesù, ricevuto anche lui il battesimo, stava in preghiera, il cielo si aprì e scese su di lui lo Spirito Santo in apparenza corporea, come di colomba, e vi fu una voce dal cielo: «Tu sei il mio figlio prediletto, in te mi sono compiaciuto».

Ricordare per riflettere

La Festa del Battesimo del Signore celebra la manifestazione di Gesù al momento del suo Battesimo.

Nel Rito Romano ricorre la domenica dopo l'Epifania. È quindi una festa mobile che quest’anno cade il 13 gennaio concludendo il Tempo di Natale.

L’avvenimento è narrato in Mc 1,9-11; Mt 3,13-17; Lc 3,21-22; ed è inserito subito dopo la descrizione della missione del Battista e della sua predicazione ed è seguito dalla narrazione della permanenza di Gesù nel deserto, con le conseguenti tentazioni, e quindi dall'inizio del suo ministero. Giovanni presenta la testimonianza del Battista sulla discesa dello Spirito Santo su Gesù, senza alcuna menzione del suo battesimo (Gv 1,32).

Il battesimo ricevuto da Gesù è il Battesimo che Giovanni amministrava al popolo d'Israele nelle acque del Fiume Giordano. Ma il battesimo di Cristo è del tutto particolare poiché in esso si sommano due avvenimenti: il Battesimo e la teofania. Col battesimo Gesù sceglie di uscire dal nascondimento, si fa solidale con i peccatori, si confonde in mezzo a loro per inserirsi profondamente nella miseria dell'umanità decaduta, in modo da redimerla dal di dentro con la sofferenza e l'offerta della propria vita; è la scelta del messianismo sofferente che si riallaccia quindi strettamente alla sua futura passione.
La manifestazione del Padre e dello Spirito che ha luogo al Giordano indica l'approvazione da parte di Dio della scelta fatta da Gesù: la sua solidarietà con i peccatori, la sua disponibilità all'umiliazione e alla sofferenza espiatrice erano previste nel progetto di salvezza di Dio.
La manifestazione della colomba esprime la particolare unzione dello Spirito Santo. Non si tratta di un aumento della santità di Gesù, perfetta e totale fin dal momento dell'unione del Verbo con la natura umana nel grembo di Maria, quanto della rivelazione della sua qualità di consacrato a cui viene affidata la missione del Servo sofferente (cfr. Is 53).
Ed effettivamente nel momento del suo Battesimo Gesù sperimenta l'impulso definitivo a dare inizio al ministero pubblico con la forza dello Spirito, in modo analogo a quanto era successo ai profeti nel momento della loro vocazione.

Liturgia delle Ore

Close

Il sito della parrocchia come strumento di preghiera: la Liturgia delle Ore

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Messa a Santa Maria del Piano
21 settembre 2019, sabato ore: 08:00 Leggi

Appuntamenti diocesani : Come sigillo sul cuore
21 settembre 2019, sabato ore: 17:00 Leggi

Porte aperte
22 settembre, domenica, dalle ore 10.00 Leggi

Incontro di preghiera del gruppo mariano "il chicco"
22 settembre, domenica, ore 15.30 Leggi

Agenda del Vescovo : Incontro con i cresimandi
22 settembre 2019, domenica ore: 16:00 Leggi