"Chi si umilia sarà esaltato"

San Bruno di Segni (ca 1045-1123), vescovo - Commento a Luca, 2,14; PL 165,406

novembre 04 , 2017
"Davanti a me tu prepari una mensa sotto gli occhi dei miei nemici" (Sal 23,5)... Cosa potremmo dunque desiderare di più? Perché sceglieremmo i primi posti? Qualunque sia il posto che occupiamo, abbiamo tutto in abbondanza, e non manchiamo di nulla. Tu, invece, che cerchi di avere il primo posto, chiunque tu sia, va' a metterti all'ultimo posto. Non permettere che il tuo sapere ti gonfi d'orgoglio; non lasciarti esaltare dalla fama. Invece quanto più sei grande, tanto più devi umiliarti in ogni cosa e "troverai grazia presso Dio" (Lc 1,30), sicché al momento opportuno egli ti dirà: "'Amico, passa più avanti', e ne avrai onore davanti a tutti i commensali". Sicuramente, per quanto dipendeva da lui, Mosè occupava l'ultimo posto. Quando il Signore volle inviarlo presso i figli d'Israele e lo invitò ad accedere ad un rango più elevato, egli rispose: "Perdonami, Signore mio, manda chi vuoi mandare, io non sono un buon parlatore" (Es 4,13). E come se dicesse: "Non sono degno di una funzione così alta". Anche Saul si considerava un uomo di umile condizione quando il Signore fece di lui un re. E Geremia temendo di avanzare al primo posto disse: "Ahimé, Signore Dio, ecco io non so parlare, perché sono giovane" (Ger 1,6). È dunque con l'umiltà, non con la superbia, con le virtù, non con il denaro, che dobbiamo cercare di occupare il primo posto.    

Liturgia delle Ore

Close

Il sito della parrocchia come strumento di preghiera: la Liturgia delle Ore

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Rosario CVS
07 ottobre, venerdì, ore 17.25 Leggi

Sputa il rospo!
08 ottobre 2022, sabato, ore 21:00 Leggi

San Donnino
09 ottobre, domenica, ore 10.00 Leggi

Piccoli Crimini Coniugali
14 ottobre 2022, venerdì, ore 21:00 Leggi