"Come per la disobbedienza di uno solo tutti sono stati costituiti peccatori, così anche per l'obbedienza di uno solo tutti saranno costituiti giusti" (Rm 5,19)

San Gregorio Magno (ca 540-604), papa, dottore della Chiesa - Omelie sui vangeli, n° 16

marzo 10 , 2019
Il diavolo ha attaccato il primo uomo, nostro progenitore, con una triplice tentazione: l'ha tentato con la golosità, con la vanità e con l'avidità. Il suo tentativo di seduzione ha avuto successo, poiché l'uomo nel dare il suo consenso, è stato allora sottomesso al diavolo. L'ha tentato con la golosità mostrandogli sull'albero il frutto proibito e conducendolo a mangiarne; l'ha tentato con la vanità dicendogli: "Diventerete come Dio"; l'ha tentato infine con l'avidità, dicendogli: "Conoscerete il bene e il male" (Gen 3,5). Infatti essere avidi, è desiderare non  solo il denaro, ma anche ogni situazione vantaggiosa, è desiderare, oltre misura, una situazione elevata...       Il diavolo è stato vinto da Cristo che egli aveva tentato in modo simile a quello con il quale il primo uomo era stato vinto. Come la prima volta, lo tentò con la golosità: "Di' a queste pietra che diventino pane"; con la vanità: "Se tu sei Figlio di Dio, buttati giù"; con il desiderio violento di una bella situazione, quando gli mostrò tutti i regni della terra e gli disse: "Se ti prostri dinanzi a me, tutto sarà tuo"... Occorre notare una cosa nella tentazione del Signore: tentato dal diavolo, il Signore ha risposto con i testi della Santa Scrittura. Avrebbe potuto gettare il tentatore nell'abisso con il Verbo che egli era in persona. Eppure non ha fatto ricorso al suo potentissimo potere; ha soltanto addotto i precetti della Santa Scrittura. Così facendo, ci mostra come sopportare la prova, in modo che, quando i malvagi ci fanno soffrire, siamo spinti a ricorrere alla buona dottrina piuttosto che alla vendetta. Paragonate la sapienza di Dio con la nostra impazienza. Noi, quando abbiamo sopportato delle ingiurie o subito un'offesa, nel nostro furore, ci vendichiamo per quanto possiamo, oppure minacciamo di farlo. Il Signore, invece, sopporta l'avversità del diavolo senza rispondere in altro modo che con parole pacifiche.    

Liturgia del giorno

Close

Le letture del giorno secondo il calendario liturgico.

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 8 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi