"Credo, aiutami nella mia incredulità"

Filosseno di Mabbug (? - ca 523), vescovo in Siria - Omelia 3, 52-56; SC 44, 71

febbraio 25 , 2019
Vieni e porgi l'orecchio per sentire, vieni e apri i tuoi occhi per vedere i prodigi che sono mostrati alla fede. Vieni a formarti degli occhi nuovi, vieni a crearti degli orecchi nascosti. Sei invitato a udire cose nascoste...; sei stato chiamato a vedere delle realtà spirituali... Vieni a vedere ciò che non sei ancora, e rinnova te stesso entrando nella nuova creazione. La Sapienza era con il tuo Creatore mentre compiva le sue prime opere (Prov 8,22). Ma nella seconda creazione, con lui c'era la fede; in questa seconda nascita, egli ha preso la fede come aiuto. La fede accompagna Dio in ogni cosa, ed egli non fa nulla oggi senza di essa.  Gli sarebbe stato più facile farti nascere da acqua e da Spirito (Gv 3,5) senza di essa, eppure non ti fa nascere nella seconda nascita prima che tu abbia ricevuto il simbolo della fede, cioè il credo. Poteva certo rinnovarti, e da vecchio, farti nuovo, eppure non ti cambia e non ti rinnova senza avere ricevuto da te la fede in pegno. È chiesta la fede a colui che è battezzato, e allora, dall'acqua egli riceve dei tesori. Senza la fede, tutto è privo di significato; quando interviene la fede invece, le cose normali appaiono gloriose. Senza la fede, il battesimo è acqua; senza la fede, i misteri vivificanti sono pane e vino; senza l'occhio della fede, l'uomo vecchio appare unicamente ciò che è; senza l'occhio della fede, i misteri sono privi di vero significato e i prodigi dello Spirito sono incomprensibili. La fede guarda, contempla e considera segretamente la potenza nascosta delle cose... Infatti, tieni nella tua mano il frammento del mistero che, per natura, è del pane comune; la fede lo guarda come il corpo dell'Unigenito... Il corpo vede del pane, del vino, dell'olio, dell'acqua, ma la fede obbliga il suo sguardo a vedere spiritualmente ciò che non vede corporalmente, cioè a mangiare il Corpo al posto del pane, a bere il Sangue al posto del vino, a vedere il battesimo dello Spirito invece dell'acqua e la potenza di Cristo invece dell'olio.    

Casa protetta e residenza per anziani Villa Pigorini - Proferio Grossi

Close

Circondata dal verde delle colline parmensi, nel centro di Traversetolo, a soli 18 km da Parma, sorge dal 1954 la casa protetta per anziani “Villa Pigorini”, ente morale di assistenza e beneficenza senza fini di lucro, gestita in modo familiare. La struttura, sorta inizialmente per accogliere ed assistere le persone della terza età, opera attualmente anche come residenza per coloro che, pur mantenendo ancora una discreta autosufficienza, desiderano avere un punto di...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Visita a Villa S. Ilario
19 settembre 2019, giovedì ore: Leggi

Agenda del Vescovo : Visita a San Demetrio (AQ)
20 settembre 2019, venerdì ore: 08:00 Leggi

Appuntamenti diocesani : Incontro responsabili parrocchiali ACI
20 settembre 2019, venerdì ore: 18:30 Leggi

Appuntamenti diocesani : Come sigillo sul cuore
20 settembre 2019, venerdì ore: 17:00 Leggi

Agenda del Vescovo : Messa a Santa Maria del Piano
21 settembre 2019, sabato ore: 08:00 Leggi