Cristo è immagine del Dio invisibile; per opera di lui abbiamo la redenzione, la remissione dei peccati (Col 1,15.14)

Sant'Atanasio (295-373), vescovo d'Alessandria, dottore della Chiesa - Sull'incarnazione del Verbo, 13; SC 199, 311

giugno 06 , 2017
Poiché gli uomini erano diventati irragionevoli e l'inganno dei demoni gettava la sua ombra da ogni parte e nascondeva la conoscenza del Dio vero, cosa doveva fare Dio? Tacere di fronte a tale situazione? Accettare che gli uomini si smarrissero e non conoscessero Dio?... Forse Dio non risparmierà alle sue creature di smarrirsi lontano da lui e di essere assoggettate al non essere, soprattutto se questo smarrimento diventa per loro motivo di rovina e di perdita, mentre gli esseri che hanno partecipato all'immagine di Dio (Gen 1,26) non devono perire? Cosa occorreva che Dio facesse? Cosa fare, se non rinnovare in loro la sua immagine, affinché gli uomini potessero nuovamente riconoscerlo? E come realizzarlo, se non mediante la presenza dell'immagine stessa di Dio (Col 1,15), il nostro Salvatore Gesù Cristo? Non potevano attuarlo gli uomini, poiché non sono l'immagine ma sono stati creati secondo l'immagine; neanche potevano realizzarlo gli angeli che non sono delle immagini. Per questo è venuto in persona il Verbo di Dio, che è l'immagine del Padre, per essere in grado di restaurare l'immagine nel profondo dell'essere degli uomini. D'altronde, ciò non poteva succedere finché la morte e la corruzione che ne consegue non fossero state annientate. Per questo egli ha assunto un corpo mortale, per poter annientare la morte e restaurare gli uomini fatti secondo l'immagine di Dio. L'immagine del Padre, dunque, il Figlio suo santissimo, è venuto da noi per rinnovare l'uomo fatto a sua somiglianza e per ritrovarlo, mentre era perduto, mediante la remissione dei peccati, come egli stesso dice: «Sono venuto a cercare e salvare ciò che era perduto» (Lc 19,10).    

Timoteo e Tito diffondono nel mondo la fede degli...

Close

La Chiesa è chiamata cattolica (o universale) perché esiste nel mondo intero, da un'estremità all'altra della terra, e perché insegna in modo universale e senza errore ogni dottrina che gli uomini debbono conoscere sulle realtà visibili e invisibili, celesti e terrene. Inoltre è chiamata cattolica perché conduce alla vera religione l'intero genere umano, capi e sudditi, sapienti e ignoranti, perché cura e guarisce ogni...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Martedì 18 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 18 Leggi

Appuntamenti Associazioni, Movimenti, Parrocchie... : Mani per il mondo; verso una primavera latina?
18 febbraio 2020, martedì ore: 20:45 Leggi

Agenda del Vescovo : Visita pastorale
18 febbraio 2020, martedì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Perdersi nella memoria
18 febbraio 2020, martedì ore: 10:00 Leggi