"Di chi è questa immagine?": facendosi uomo, Dio rinnova in noi l'immagine della Trinità

Santa Caterina da Siena (1347-1380), terziaria domenicana, dottore della Chiesa, compatrona d'Europa - Dialogo della Divina Provvidenza, cap. 13

giugno 05 , 2018
Eterno Amore..., ti chiedo misericordia per il tuo popolo nel nome della carità increata che mosse te medesimo a creare l'uomo a tua immagine e somiglianza (Gen 1,26)... Questo hai fatto, o Trinità eterna, perché volevi far partecipare l'uomo a tutto il tuo essere. Per questo gli hai dato la memoria, affinché ricordasse i tuoi benefici e partecipasse così alla tua potenza, o Padre eterno. Per questo gli hai dato l'intelligenza perché potesse afferrare la tua bontà e partecipasse così alla Sapienza del tuo Figlio unigenito. Per questo gli hai dato la volontà, affinché potesse amare ciò che vede e conosce della tua verità, e partecipasse così del tuo Spirito Santo. Quale fu la ragione per cui tu hai dato all'uomo tanta dignità? Certo l'amore inestimabile col quale hai guardato in te medesimo la tua creatura... Ma poi per il peccato commesso perdette quella sublimità alla quale l'avevi elevata. Tu, mosso dal quel medesimo fuoco col quale ci hai creati... ci hai dato il Verbo, tuo unico Figlio... Egli ha compiuto la tua volontà, Padre eterno, quando l'hai rivestito della nostra umanità, a immagine e somiglianza della nostra natura. O abisso di carità! Qual cuore non si sentirà gonfio di commozione al vedere tanta altezza discesa a tanta bassezza, cioè alla condizione della nostra umanità? Noi siamo immagine tua, e tu immagine nostra per l'unione che hai stabilito fra te e l'uomo, velando la dignità eterna con la povera nube dell'umanità di Adamo (Gen 2,7)... Quale il motivo? Certo l'amore. Per questo amore ineffabile ti prego e ti sollecito a usare misericordia alle tue creature.    

San Fermo

Close

Stamattina i fedeli di Bannone sono accorsi alla Chiesa di Bannone per la loro Sagra annuale: San Fermo. Non meno di un centinaio vecchi e giovani a guardare il Santo che mostra la croce come suo trofeo in una mano. Don Andrea Avanzini, il priore, si e' interrogato coi presenti:\" A che punto siamo nella nostra vita? Chi trascina il nostro cuore e quindi le nostre azioni? ....San Fermo che ci mostra la croce ci conferma: Gesu' crocefisso risorto. Forza e coraggio...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Corso Formazione Volontari
23 settembre, lunedì, ore 20.00 Leggi

Agenda del Vescovo : Messa con seminaristi
23 settembre 2019, lunedì ore: 19:00 Leggi

Agenda del Vescovo : Messa nella festa di S. Matteo
23 settembre 2019, lunedì ore: 11:00 Leggi

Medjugorje
dal 26 al 29 settemebre Leggi

Appuntamenti diocesani : Tenda della Parola...
26 settembre 2019, giovedì ore: 21:00 Leggi