Dio, l'ospite dell'anima

San Bonaventura (1221-1274), francescano, dottore della Chiesa - Esercizi spirituali dell'anima, cap. 2 (Tomo II "Della perfetta vita religiosa", opere spirituali, santità S. Francesco d'Assisi, 1931, riv.)

novembre 21 , 2017
Ascolta, anima, qual'è la tua dignità. E' così grande la tua semplicità che nulla può abitare la dimora del tuo spirito, nulla può soggiornarci, tranne la purezza e la semplicità della Trinità eterna. Ascolta le parole del tuo Sposo: "Io e il Padre mio verremo a lei e prenderemo dimora presso di lei" (cfr. Gv 14,23), e altrove: "Affrettati a scendere, poiché oggi voglio venire a casa tua". Dio solo che ti ha creata può infatti scendere nel tuo spirito, poiché, come dice S. Agostino, pretende di essere più intimo a te che tu stesso. Rallegrati dunque, anima felice, di poter ospitare un tale ospite. "Oh anima felice che ogni giorno purifichi il tuo cuore per ricevere il Dio che l'abita, questo Dio di cui chi l'ospite non ha bisogno di nulla, poiché possiede in lui l'Autore di ogni bene". Com'è felice l'anima in cui Dio trova il suo riposo, poiché può dire: "Colui che mi ha creata riposa sotto la mia tenda. Non potrà dunque rifiutare il riposo del cielo a colei che gli offre il riposo in questa vita. Sei troppo avida, anima mia, se non ti basta la presenza di un tale ospite. Sappilo, è così generoso che ti arricchirà dei suoi doni. Lasciare chi l'accoglie nell'indigenza non sarebbe indegno per un tale re? Orna pure la tua stanza nuziale e ricevi Cristo tuo re, la cui presenza ti darà gioia e si diffonderà anche in tutta la tua famiglia. Oh parola veramente stupefacente e ammirabile! Il Re, di cui sole e luna ammirano lo splendore, di cui cielo e terra rivelano la maestà, da cui la sapienza illumina legioni di spiriti celesti e di cui la misericordia sazia l'assemblea di tutti i beati, questo Re stesso ti chiede ospitalità, desidera e aspira dimorare in te più che nel suo palazzo celeste, poiché si diletta di abitare con i figli degli uomini.    

SS. Silvestro e Donnino in Castione Baratti

Close

La chiesa di Castione dei Baratti conserva una doppia titolazione:  san Silvestro vescovo e san Donnino martire, a testimonianza dell’esistenza di due diversi luoghi di culto. Il primo, più antico, risalente all’alto Medioevo, con titolazione a san Donnino; il secondo, sorto in epoca più recente  in relazione con l’espandersi del nuovo centro abitato di Castione, dedicato a san Silvestro.  La chiesa primitiva era quella...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Messa ai piedi della croce
20 luglio 2019, sabato ore: 11:00 Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo AC giovani (2ª-4ª superiore) 2019
20 luglio 2019, sabato ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo ACR (1ª- 2ª media) 2019
20 luglio 2019, sabato ore: Leggi

Appuntamenti Associazioni, Movimenti, Parrocchie... : Concerto “Cantori del Fuso”
21 luglio 2019, domenica ore: 16:00 Leggi

Agenda del Vescovo : Messa a Basilicagoiano
21 luglio 2019, domenica ore: 11:00 Leggi