Dio non mi abbandona perché mi ama

Martedì della seconda settimana di Avvento

dicembre 07 , 2021

La Parola del Signore
…è ascoltata

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Che cosa vi pare? Se un uomo ha cento pecore e una di loro si smarrisce, non lascerà le novantanove sui monti e andrà a cercare quella che si è smarrita? In verità io vi dico: se riesce a trovarla, si rallegrerà per quella più che per le novantanove che non si erano smarrite. Così è volontà del Padre vostro che è nei cieli, che neanche uno di questi piccoli si perda».

…è meditata

L’immagine del Buon Pastore è tra le più belle, le più amorevoli, che suscita maggiore tenerezza. Nell’ascoltare il racconto di questa parabola spesso crediamo o sentiamo di far parte di quel gregge di novantanove pecore, che pascola beato senza problemi. Additiamo la pecorella smarrita pensando chissà a quale peccatore. Invece spesso quella pecorella smarrita siamo proprio noi che lasciamo la via, lasciamo il Pastore, il gregge e inseguiamo falsi ideali, false teorie e ci lasciamo distrarre da altro. Percorriamo strade all’apparenza semplici, ma che dietro l’angolo si rivelano irte e accidentate. E spesso la nostra voglia di non fare niente prevale su tutto e ci fa perdere. Ci smarriamo. Gesù però non abbandona nessuno, il suo Amore lo spinge a cercarci. L’identificazione con il numero UNO, è perché ognuno singolarmente viene cercato da Gesù. Ognuno di noi conta agli occhi di Gesù. Lui ci cerca. Quanta consolazione in questo. Quante volte ci siamo sentiti rassicurati, protetti, circondati dal suo abbraccio e raggiunti dalla tenerezza del Suo perdono quando, nei periodi tristi e malinconici, c’eravamo allontanati. Il Signore che è nei cieli desidera che nessuno di noi si perda, ci tende sempre la mano e gioisce quando ci ritrova e questo può avvenire se solo noi lo vogliamo facendoci condurre dall’amore del suo cuore.

…è pregata

O Signore, se mai dovessi perdere la retta via, tendimi la mano, cercami, non abbandonarmi, anche se a causa della mia tristezza e rabbia io dovessi allontanarmi da Te, tu non lasciarmi, cercami in quella selva oscura.
Cerca quella Pecorella che sono io e riempila del tuo Amore. Amen.

…mi impegna

Mi impegno a lasciarmi guidare dalla volontà del Signore, affinché non mi perda nel peccato e, nonostante i miei innumerevoli sbagli, desidero ascoltare la voce di quel Pastore che viene a cercarmi per riportarmi sulla via dell’Amore. Anche se a volte credo di non valere abbastanza, di sentirmi solo e abbandonato devo ricordarmi una cosa: DIO NON MI ABBANDONA, PERCHÈ MI AMA.

In punto di morte...

Close

La fine della vita spaventa, non dovrebbe essere così per un cristiano, ma pur con tutta la fede, qualche timore persiste. Qualche secolo fa era assai peggio: non spaventava tanto la morte in sé quanto il giudizio di Dio che, secondo le predicazioni d’allora, non era per nulla tollerante e le porte dell’inferno si aprivano più spesso di quelle del paradiso. Grande preoccupazione dei parroci era quindi quella di riuscire a salvare il maggior numero di...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Festa del centenario di Fondazione del Gruppo Alpini
10 luglio, domenica Leggi