"Dio separò la luce dalle tenebre" (Gen 1,4)

San Giacomo di Saroug (ca 449-521), monaco e vescovo siriano - Hexameron; Omelie per il primo e per il secondo giorno

aprile 11 , 2018
Mentre gli angeli, nello stupore, non osavano chiedere nulla, l’ordine di Dio si fece sentire: “Sia la luce!” (Gen 1,3). E la luce cacciò le tenebre... Fu la domenica, il primo dei giorni, il primogenito tra i suoi fratelli, il giorno portatore di misteri e di simboli. Dio aveva creato due gemelli che non si assomigliavano in nulla: la notte tutta oscura e il giorno chiarissimo. La notte era la sorella maggiore, ma il giorno la cacciò e prese il suo posto. Questo primo giorno, questo fondamento della creazione, non è trascorso di ora in ora; la luce non è sorta all’Oriente, per tramontare all’Occidente... Non ha subito nessun cambiamento, ma fu, secondo quello che sta scritto: “E la luce fu”. Così un giorno è nato, formato di notte e di luce; la sera e il mattino si sono susseguiti... Allora Dio tolse il primo giorno e chiamò il secondo. Ha posto le sere e i mattini sui cardini affinché giri il grande portico che, ogni giorno, si apre e si chiude.    

Gocce di generosità fanno un mare di solidarietà

Close

È trascorso un anno dall'avvio del Carrello Solidale-Caritas ed è tempo di bilancio. Da marzo 2020 a marzo 2021 abbiamo ricevuto 13.530€ in offerte da privati cittadini, aziende, associazioni di volontariato e dal Comune di Traversetolo. Dai carrelli dei tre supermercati locali, dai negozi che hanno aderito all'iniziativa, dalle associazioni di volontariato, dalla Caritas Diocesana di Parma e direttamente da privati presso la nostra...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Colletta Alimentare
26 novembre, sabato Leggi

Gruppo Manodopera
27 novembre, domenica Leggi

Harvey
03 dicembre 2022, sabato, ore 21:00 Leggi