Dio, unico maestro di preghiera

San Giovanni Climaco (ca 575-ca 650), monaco nel Monte Sinai - La Scala santa

novembre 18 , 2017
La preghiera è, per sua natura, la conversazione e l'unione dell'uomo con Dio, e, quanto alla sua efficacia, la conservazione del mondo e la riconciliazione con Dio, un ponte elevato sopra le tentazioni, un baluardo contro le tribolazioni, la fine delle guerre, la gioia futura, l'attività che non finisce mai, la fonte delle grazie, il recipiente dei carismi, un progresso invisibile, il cibo dell'anima, l'illuminazione dello spirito, la scure che toglie la disperazione, l'esilio della tristezza, la riduzione della collera, lo specchio del progresso, la manifestazione della nostra misura, il test dello stato della nostra anima, la rivelazione delle cose future, il sicuro annuncio della gloria. Abbi grande coraggio ed avrai Dio stesso per maestro di preghiera. E' impossibile imparare a vedere per mezzo delle parole, perché vedere è un effetto della natura. E' altrettanto impossibile apprendere la bellezza della preghiera attraverso l'insegnamento di altri. La preghiera si apprende solo nella preghiera ed ha Dio per maestro, lui che insegna all'uomo la scienza..., che accorda il dono della preghiera a colui che prega e che benedice gli anni dei giusti.    

Figlie della Croce di Sant'Andrea

Close

La congregazione venne fondata in Francia dal sacerdote André-Hubert Fournet, vicario di Saint-Pierre-de-Maillé, insieme a Jeanne-Elisabeth Bichier des Ages nel febbraio 1807 quando Fournet affidò ad Elisabetta Bichier des Ages cinque ragazze, che egli aveva orientato alla vita religiosa, affinché organizzasse, nel castello di Molante, una comunità di religiose per l'educazione dei fanciulli e la cura dei malati....

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Mercoledì 8 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 15 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 15 Leggi