"E si aprirono loro gli occhi"

Simeone il Nuovo Teologo (ca 949-1022), monaco greco - Inno 37 (Inni (XVI-XL), tome II)

dicembre 03 , 2021
Maestro, o Cristo, Maestro che salva le anime, Dio, padrone di tutte le potenze visibili e invisibili, perché Creatore di tutto ciò che è in cielo, e di tutto ciò che esiste sopra il cielo, di tutto ciò che è sotto la terra, ma anche di ciò che è sulla terra. (...) Tieni tutto in mano, perché è la tua mano, o Maestro, il grande potere che compie la volontà del Padre vostro, che forgia, realizza, crea e dirige la nostra vita in modo inesprimibile. È questa mano, dunque, che ha creato anche me e dal nulla mi ha fatto nascere. E sono nato in questo mondo ed ero totalmente all'oscuro di te, il buon Maestro Tu, mio creatore, tu che mi hai modellato, e io ero nel mondo come un cieco e come senza Dio, perché non conoscevo il mio Dio. Poi tu stesso hai avuto pietà, mi hai guardato, mi hai convertito, avendo fatto brillare la tua luce nelle mie tenebre, e mi ha attirato a te, o Creatore. E dopo che mi hai preso dal fondo della fossa (...) dei desideri e dei piaceri di questa vita, mi hai mostrato la strada, mi hai dato una guida per condurmi ai tuoi comandamenti. L'ho seguito, l'ho seguito, senza problemi (...). Ma anche quando ti ho visto, il buon maestro lì con la mia guida e con mio Padre, Ho sentito un amore e un desiderio indicibili. Ero oltre la fede, oltre la speranza e ho detto: "Ecco, io vedo i beni che verranno (cfr. Eb 10,1), il Regno dei cieli è qui. Vedo davanti ai miei occhi "quelle cose che occhio non vide e orecchio udì" (Is 64:3; 1 Cor 2:9).     

Messa di Ringraziamento per i doni della Terra

Close

...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Caritas - Carrello solidale: aperture di giugno
27, 29 e 30 giugno Leggi

Festa del centenario di Fondazione del Gruppo Alpini
10 luglio, domenica Leggi