"Ecco, io faccio nuove tutte le cose" (Ap 21,5)

San Cromazio di Aquileia (? – 407), vescovo - Discorso 17, secondo per la Grande Notte; SC 154

marzo 31 , 2018
Il mondo intero, che celebra la veglia pasquale durante tutta questa notte, testimonia la grandezza e la solennità di questa notte. Ed è cosa giusta: in questa notte la morte è stata vinta, la Vita è viva, Cristo è risuscitato dai morti. Già Mosè aveva detto al popolo, a proposito di questa Vita: "Vedrete la vostra vita sospesa al legno di giorno e di notte" (Dt 28,66 Vulg). ... Che si tratti di Cristo Signore, lui stesso lo mostra nel Vangelo, quando dice: "Io sono la via, la verità e la vita" (Gv 14,6). Dice di essere la via, perché conduce al Padre; la verità, perché condanna la menzogna; e la vita, perché comanda alla morte...: "Dov'è, o morte, la tua vittoria? Dov'è, o morte, il tuo pungiglione?" (1 Cor 15,55). Poiché la morte, che era stata sempre vittoriosa, è stata vinta dalla morte del suo vincitore. La Vita ha accettato di morire per mettere in fuga la morte. Come al sorgere del giorno le tenebre scompaiono, così la morte è stata annientata quando è sorta la Vita eterna... Ecco allora il tempo di Pasqua. Già Mosè ne ha parlato al popolo dicendo: "Questo mese sarà per voi il primo mese dell'anno" (Es 12,2). ... Il primo mese dell'anno non è quindi gennaio, dove tutto è morto, ma il tempo di Pasqua, dove tutto torna in vita. Poiché è adesso che l'erba dei prati, in certo modo, risorge dalla morte, adesso spuntano i fiori sugli alberi, e le viti germogliano, adesso l'aria stessa sembra felice dell'inizio di un nuovo anno. ... Questo tempo di Pasqua è dunque il primo mese, il tempo nuovo..., ed in questo giorno anche il genere umano è rinnovato. Poiché oggi, nel mondo intero, innumerevoli popoli risuscitano attraverso l'acqua del battesimo ad una vita nuova... Noi, che crediamo che il tempo di Pasqua è veramente l'anno nuovo, dobbiamo dunque celebrare questo giorno santo con felicità, esultanza, e gioia spirituale, per poter dire in tutta verità il ritornello del salmo: "Questo è il giorno fatto dal Signore: rallegriamoci ed esultiamo in esso" (118,24).    

17. La memoria storica

Close

Salmo 111 Renderò grazie al Signore con tutto il cuore, tra gli uomini retti riuniti in assemblea. [2] Grandi sono le opere del Signore: le ricerchino coloro che le amano. [3] Il suo agire è splendido e maestoso, la sua giustizia rimane per sempre. [4] Ha lasciato un ricordo delle sue meraviglie: misericordioso e pietoso è il Signore. [5] Egli dà il cibo a chi lo teme, si ricorda sempre...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Messa a Santa Maria del Piano
21 settembre 2019, sabato ore: 08:00 Leggi

Appuntamenti diocesani : Come sigillo sul cuore
21 settembre 2019, sabato ore: 17:00 Leggi

Porte aperte
22 settembre, domenica, dalle ore 10.00 Leggi

Incontro di preghiera del gruppo mariano "il chicco"
22 settembre, domenica, ore 15.30 Leggi

Agenda del Vescovo : Incontro con i cresimandi
22 settembre 2019, domenica ore: 16:00 Leggi