"Ecco lo Sposo"

Sant'Antonio di Padova (ca 1195 – 1231), francescano, dottore della Chiesa - Discorsi per la domenica e le feste dei santi

agosto 31 , 2018
Tra Dio e noi c'era una grave rottura. Per colmarla, per tornare ad una buona intesa, è stato necessario che il Figlio di Dio sposasse la nostra natura... Il Padre ha acconsentito ed ha inviato suo Figlio. Questi ha unito la nostra natura alla sua nel letto nuziale della Beatissima Vergine. Tali sono state le nozze che il Padre ha fatto allora per suo Figlio. Il Verbo di Dio, dice Giovanni Damasceno, ha preso tutto quello che Dio aveva messo nella nostra natura: un corpo e un'anima ragionevole. Ha preso tutto per salvarmi tutto intero con la sua grazia. La Divinità si è abbassata fino a questo sposalizio; la carne non poteva fare un matrimonio più glorioso. Quando interviene la grazia dello Spirito Santo si celebrano ancora delle nozze, per operare la conversione dell'anima peccatrice. Si legge nel profeta Osea: "Ritornerò alla mia moglie di prima perchè ero più felice di ora" (cfr 2,9). E poco dopo: " mi chiamerai: Marito mio, e non mi chiamerai più: Mio padrone. Le toglierò dalla bocca i nomi dei Baal, ... In quel tempo farò per loro un'alleanza..." (vv. 18-20). Lo sposo dell'anima è lo Spirito Santo, con la sua grazia. Quando la sua ispirazione interiore invita l'anima alla penitenza, tutti i richiami dei vizi sono vani. Il padrone che dominava e turbava l'anima è l'orgoglio, è la gola e la lussuria che tutto divorano. I loro stessi nomi sono tolti dalla bocca del penitente... Quando la grazia si diffonde nell'anima e l'illumina, Dio fa alleanza coi peccatori. Si riconcilia con loro... Allora si celebrano le nozze dello sposo e la sposa, nella pace di una coscienza pura. E infine, delle nozze si celebrano il giorno del giudizio, quando verrà lo Sposo, Gesù Cristo. "Ecco lo Sposo; andategli incontro". Allora prenderà con sé la Chiesa, sua sposa. "Vieni, dice san Giovanni nell'Apocalisse, ti mostrerò la fidanzata, la sposa dell'Agnello. E mi mostrò la città santa, Gerusalemme, che scendeva dal cielo" (21,9-10)... Nel presente noi viviamo in cielo per fede e con la speranza; ma tra poco la Chiesa celebrerà le nozze col suo Sposo: "Beati gli invitati al banchetto delle nozze dell'Agnello!" (Ap 19,9).     

Liturgia del giorno

Close

Le letture del giorno secondo il calendario liturgico.

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Appuntamenti Associazioni, Movimenti, Parrocchie... : Diciamolo in dialetto
23 luglio 2019, martedì ore: 20:30 Leggi

Appuntamenti Associazioni, Movimenti, Parrocchie... : Corsi di meditazione cristiana
23 luglio 2019, martedì ore: 18:00 Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo AC giovani (2ª-4ª superiore) 2019
23 luglio 2019, martedì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : Campo estivo ACR (1ª- 2ª media) 2019
23 luglio 2019, martedì ore: Leggi

San Giacomo
(celebrazione annullata) Leggi