Estrarre dal vile ciò che è prezioso ovvero amare il prossimo

San Giovanni Climaco (ca 575-ca 650), monaco nel Monte Sinai - La Scala santa

maggio 04 , 2018
Ci sono uomini che per carità spirituale prendono su di sé i pesi degli altri al di là delle proprie forze, ricordando la parola: "Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici" (Gv 15,13). Ce ne sono altri che, nonostante abbiano certamente ricevuto da Dio la forza di portare la responsabilità di altri, non prendono volentieri questo compito per la salvezza dei fratelli. Questi li compiango, poiché non possiedono la carità. Quanto ai primi, applico a loro questa parola: "Se saprai distinguere ciò che è prezioso da ciò che è vile, sarai come la mia bocca" (Ger 15,19), e : "Come hai fatto tu, così a te sarà fatto" (Abd 1,15). Ho visto un malato guarire con la sua fede l'infermità di un altro malato, usando con Dio una lodevole audacia in favore dell'altro e donando la sua anima per quella di suo fratello, in tutta umiltà; e guarendolo, aveva guarito se stesso. Ed ho visto uno che agiva allo stesso modo, ma per orgoglio, e che udì questo rimprovero: "Medico, cura te stesso" (Lc 4,23).     

Comunità in cammino

Close

Hai perso un numero del giornalino parrocchiale? Vuoi rileggere un articolo? Tutti le uscite disponibili per il download!

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Via Crucis
31 marzo, venerdì, ore 17.20 Leggi

Domenica delle Palme
02 aprile, domenica Leggi

Adorazione Eucaristica
02 aprile, domenica, ore 16.00 Leggi