Gesù a mensa con i farisei

Beato Guerrico d'Igny (ca 1080-1157), abate cistercense - Discorso

ottobre 30 , 2020
Il Creatore eterno e invisibile del mondo, accingendosi a salvare il genere umano che si trascinava lungo i secoli sottomesso alle dure leggi della morte, «ultimamente, in questi giorni» (Eb 1,2) si degnò di farsi uomo (...), per riscattare nella sua clemenza coloro che nella sua giustizia aveva condannato. Per mostrare quanto fosse profondo il suo amore per noi, non si è semplicemente fatto uomo, bensì uomo povero e umile, affinché, avvicinandosi a noi nella sua povertà, ci desse di partecipare alle sue ricchezze (2 Cor 8,9). Si è fatto così povero per noi da non aver dove posare il capo: « Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell'uomo non ha dove posare il capo» (Mt 8,20). Per questo accettava di recarsi ai pranzi ai quali era invitato, non perché avesse una passione per i pranzi, bensì per insegnare la salvezza e suscitare la fede. Lì, colmava i conviti di luce con i suoi miracoli. Lì, i servi, che erano occupati a casa e non avevano la libertà di andare presso di lui, udivano la parola della salvezza. Infatti, non disprezzava nessuno, nessuno era indegno del suo amore perché «ha compassione di tutti, ama tutte le cose esistenti e nulla disprezza di quanto ha creato» (Sap 11,24). Per compiere la sua opera di salvezza, il Signore entrò dunque nella casa di uno dei capi dei farisei un sabato. Gli scribi e i farisei lo osservavano per poter accusarlo di violare la Legge nel caso in cui avesse guarito l'idropico che stava davanti a lui, e se non lo avesse guarito, di accusarlo di empietà o di debolezza. (...) Nella luce purissima della sua parola di verità, vedono svanire tutte le tenebre della loro menzogna.    

« Perché la vostra gioia sia piena...

Close

Signore Dio mio e mio Signore, mia speranza e la gioia del mio cuore, di' all'anima mia se la sua gioia è quella stessa gioia di cui ci hai detto per bocca del Figlio tuo: «Chiedete e otterrete, perché la vostra gioia sia piena». Ho trovato infatti una gioia piena anzi più che piena, poiché il cuore, lo spirito, l'animo, tutto il mio essere è ricolmo di questa gioia, e abbonderà ancora senza misura. Non sarà essa...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Colletta Alimentare
26 novembre, sabato Leggi

Gruppo Manodopera
27 novembre, domenica Leggi

Harvey
03 dicembre 2022, sabato, ore 21:00 Leggi