“Gesù stese la mano e lo toccò”

Sant'Alfonso Maria de' Liguori, (1696-1787), vescovo e dottore della Chiesa - Primo discorso per la novena di Natale

gennaio 10 , 2020
“Entrando nel mondo, Cristo dice: Tu non hai voluto né sacrificio né offerta, un corpo invece mi hai preparato. Allora ho detto: Ecco, io vengo per fare la tua volontà” (Eb 10.5-7; Sal 40,7-9). E' dunque vero che per salvarci nella nostra povertà (...) e per conquistare il nostro amore, Dio ha voluto farsi uomo? E' così vero che c'è un articolo di fede: “Per gli uomini e per la nostra salvezza discese dal cielo (...) e si è fatto uomo” (Credo)... Sì, ecco quanto Dio ha fatto per farsi amare da noi.(...) E' così che ha voluto manifestare la grandezza del suo amore per noi: “È apparsa infatti la grazia di Dio, apportatrice di salvezza per tutti gli uomini” (Tt 2,11). “L'uomo non mi ama – sembra aver detto il Signore - perché non mi vede. Vado a farmi vedere, a conversare con lui, mi farò certamente amare”. “Per questo è apparso sulla terra e ha vissuto fra gli uomini” (Bar 3,38). L'amore di Dio per l'uomo è infinito, infinito da tutta l'eternità: “Ti ho amato di amore eterno, per questo ti conservo ancora pietà” (Ger 31,3). Ma non si era ancora visto quanto fosse grande, incomprensibile; quando il Figlio di Dio si è fatto contemplare sotto forma di un bambino nato sulla paglia in una mangiatoia, si è veramente manifestato: “Si sono manifestati la bontà di Dio, salvatore nostro, e il suo amore per gli uomini” (Tt 3,4). “La creazione del mondo – osserva San Bernardo – ha fatto risplendere la potenza di Dio, il governo del mondo la sua sapienza; ma l'incarnazione del Verbo ha mostrato a tutti chiaramente la sua misericordia”. (...) “Disprezzando Dio – dice San Fulgenzio – l'uomo si era da lui separato per sempre; e poiché l'uomo non poteva più tornare a Dio, Dio si è degnato di venire a trovarlo sulla terra”. Sant'Agostino aveva detto: “Non potevamo andare dal medico; perciò il medico ha avuto la bontà di venire fino a noi”.     

Introduzione

Close

L’esortazione apostolica Amoris laetitia (AL, datata 19 marzo 2016, ma pubblicata l’8 aprile), in cui papa Francesco recepisce e restituisce con la sua prospettiva alla Chiesa il frutto dei due Sinodi sulla famiglia (ottobre 2014 e ottobre 2015), ha lasciato molti spiazzati, stando almeno alle prime reazioni e soprattutto rispetto alla polarizzazione delle attese su alcuni nodi. Comunione ai divorziati risposati? Sì, in alcuni casi; ma stando attenti che...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Mercoledì 8 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 15 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 15 Leggi