"Ed ecco Gesù venne loro incontro"

San Nerses Snorhali (1102-1173), patriarca armeno - Gesù, Figlio unigenito del Padre, § 765- 770; SC 203

aprile 22 , 2019
Tu che all'alba sei stato compianto dalle donne che portavano unguenti, dona anche al mio cuore di versare lacrime di fuoco per il tuo amore ardente. E grazie alla buona novella dell'angelo che parlava dall'alto della pietra (Mt 28,2), fammi sentire il suono dell'ultima tromba che annuncia la risurrezione. Dalla tomba nuova e intatta sei risuscitato col corpo nato da Maria Vergine sei diventato per noi primizia e primo nato tra i morti. E a me, che il Nemico ha legato col male del peccato del corpo, concedi ancora la liberazione, come hai fatto per le anime del soggiorno dei morti (1Pt 3,19). Ti sei rivelato nel giardino a Maria Maddalena, ma non hai permesso di avvicinarsi a colei che apparteneva ancora alla stirpe di Eva. Rivelati anche a me l'ottavo giorno nell'ultima e grande alba; ed in quel momento permetti alla mia anima indegna di avvicinarsi a te.    

Comunità in cammino

Close

Hai perso un numero del giornalino parrocchiale? Vuoi rileggere un articolo? Tutti le uscite disponibili per il download!

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 8 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi