Giovanni Battista, martire della verità

San Giovanni Paolo II (1920-2005), papa - Lettrera apostolica Tertio Millenio adveniente, 37 (© copyright Libreria Editrice Vaticana)

agosto 01 , 2020
La Chiesa del primo millennio nacque dal sangue dei martiri: «Sanguis martyrum - semen christianorum » (Tertulliano). Gli eventi storici... non avrebbero mai potuto garantire uno sviluppo della Chiesa quale si verificò nel primo millennio, se non fosse stato per quella seminagione di martiri e per quel patrimonio di santità che caratterizzarono le prime generazioni cristiane. Al termine del secondo millennio, la Chiesa è diventata nuovamente Chiesa di martiri. Le persecuzioni nei riguardi dei credenti — sacerdoti, religiosi e laici — hanno operato una grande semina di martiri in varie parti del mondo. La testimonianza resa a Cristo sino allo spargimento del sangue è divenuta patrimonio comune di cattolici, ortodossi, anglicani e protestanti, come rilevava già Paolo VI (…). È una testimonianza da non dimenticare. (…) Nel nostro secolo sono ritornati i martiri, spesso sconosciuti, quasi « militi ignoti » della grande causa di Dio. Per quanto è possibile non devono andare perdute nella Chiesa le loro testimonianze. (…) Occorre che le Chiese locali facciano di tutto per non lasciar perire la memoria di quanti hanno subito il martirio, raccogliendo la necessaria documentazione. Ciò non potrà non avere anche un respiro ed una eloquenza ecumenica. L'ecumenismo dei santi, dei martiri, è forse il più convincente. La « communio sanctorum » parla con voce più alta dei fattori di divisione. (…) Il più grande omaggio, che tutte le Chiese renderanno a Cristo alla soglia del terzo millennio, sarà la dimostrazione dell'onnipotente presenza del Redentore mediante i frutti di fede, di speranza e di carità in uomini e donne di tante lingue e razze, che hanno seguito Cristo nelle varie forme della vocazione cristiana.    

Grest-in 2019

Close

A Traversetolo si respira aria di Grest! Grest-in 2019, “tüt'insema”, per condividere la bellezza dell’amicizia tra responsabili, oltre trenta ani-matori delle scuole superiori, bravissimi cuochi, tanti bambini e ragazzi. Erano pronte da tempo le magliette, i giochi, i programmi dei diversi giorni (la piscina, i laboratori, i canti, le preghiere e i balli, che si stanno facendo in queste tre settimane di giugno; e sicuramente anche tanta allegria e...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Caritas - Carrello solidale: aperture di agosto
18 agosto, giovedì Leggi