Il fuoco interiore dell'amore

Beato Columba Marmion (1858-1923), abate - Il buon zelo

ottobre 21 , 2021
Uno dei migliori frutti della vita di unione e di abbandono a Dio è mantenere vivo nell'anima il fuoco dell'amore, non solo dell'amore divino, ma anche della carità verso il prossimo. Nel contatto frequente con il focolare dell'Amore sostanziale, l'anima si infiamma per gli interessi e la gloria del Signore, per l'estensione del regno di Cristo nei cuori. La vera vita interiore ci consegna alle anime tanto quanto a Dio: è una fonte di zelo. Quando amiamo veramente Dio, desideriamo che sia amato, che "il suo nome sia glorificato, che il suo regno venga nelle anime, che la sua volontà sia fatta in tutti" (cfr. Mt 6,9-10). L'anima che ama veramente Dio sente profondamente le offese che vengono fatte all'oggetto del suo amore; "viene meno alla vista delle iniquità dei peccatori che trasgrediscono la legge divina" (Sal 118,53 Vg). Soffre nel vedere l'impero del principe delle tenebre diffuso dal peccato; perché Satana "si aggira sempre in cerca di una preda da divorare" (1Pt 5,8); ha dei complici ai quali spira un ardore incessante, uno zelo di odio contro le membra di Cristo Gesù. L'anima che ama sinceramente Dio è anche divorata dallo zelo, ma per la gloria della casa del Signore (cfr. Sal 68,10). Cos'è lo zelo, infatti? È un ardore che brucia e si comunica, che consuma e si diffonde; è la fiamma dell'amore - o dell'odio - che si manifesta all'esterno attraverso l'azione. L'anima ardente di santo zelo si spende senza contare il costo per gli interessi di Dio; cerca di servirli con tutte le sue forze. E più la concentrazione di questo fuoco interiore è ardente, più brilla verso l'esterno. È animata da quel fuoco che Cristo Gesù è venuto a portare sulla terra e che desidera ardentemente vedere acceso in noi (cfr. Lc 12,49).     

Le campane annunciano il miracolo

Close

Sabato 20 giugno 1665, di prima mattina, le campane di Traversetolo iniziarono a suonare a festa: un miracolo era appena avvenuto all’interno della Chiesa, presso l’altare della Beata Vergine della Concezione. L’entusiasmo si estese e la borgata fu in festa: Bernardino de Angeli era stato miracolato. L’eco dell’evento si diffuse rapidamente giungendo anche alla sede vescovile a Parma che, per prudenza,...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Rosario CVS
07 ottobre, venerdì, ore 17.25 Leggi

Sputa il rospo!
08 ottobre 2022, sabato, ore 21:00 Leggi

San Donnino
09 ottobre, domenica, ore 10.00 Leggi

Piccoli Crimini Coniugali
14 ottobre 2022, venerdì, ore 21:00 Leggi