"Il Padre mio opera sempre e anch'io opero"

Sant'Agostino (354-430), vescovo d'Ippona (Africa del Nord) e dottore della Chiesa - La Genesi alla lettera, 4, 11-13 [21-24] (Nuova Biblioteca Agostiniana)

marzo 29 , 2017
Siamo spinti ad indagare, se ne saremo capaci, e a spiegare come sono vere le due affermazioni, cioè quella della Genesi in cui si dice che il settimo giorno Dio si riposò da tutte le sue opere che aveva fatte, e quella del Vangelo in cui il Signore in persona, dal quale sono state fatte tutte le cose, dice: "Il Padre mio opera sempre e così faccio anch'io"... L'osservanza del sabato fu prescritta ai Giudei a causa della sua funzione profetica che prefigurava il riposo spirituale che Dio prometteva ai fedeli che fanno opere buone... Anche il Signore Gesù Cristo... confermò il simbolismo di quel riposo nella sua sepoltura. Egli infatti riposò nel sepolcro il giorno di sabato ... quando aveva portato a compimento tutte le sue opere... Si potrebbe anche pensare che Dio si riposò dal creare altre specie di creature poiché in seguito non creò più nuove specie, ma ... neppure in quello stesso settimo giorno Dio cessò di governare con la sua potenza il cielo, la terra e tutti gli altri esseri ch'egli aveva creato, altrimenti sarebbero caduti nel nulla. In effetti la potenza del Creatore e l'energia dell'Onnipotente e dell'Onnipresente è la causa per cui sussiste ogni creatura... Poiché Dio non è come un costruttore che, dopo aver costruito un edificio, se ne va, ma la sua opera sussiste ...; il mondo invece non potrebbe continuare a esistere neppure un batter d'occhio se Dio gli sottraesse la sua azione reggitrice... E' quanto afferma l'Apostolo Paolo parlando di Dio agli Ateniesi: "È in lui che noi abbiamo la vita, il movimento e l'essere" (At 17,28)... Noi infatti non esistiamo in lui come un elemento che costituisca la sua natura nel senso in cui la Scrittura dice ch'"egli ha la vita in se stesso"; ma pur essendo esseri certamente differenti da lui, noi siamo in lui solo perché egli qgisce così. "La Sua Sapienza si estende da un confine all'altro con forza, governa con bontà eccellente ogni cosa" (Sap 8,1)... Le opere buone che Dio ha fatte (Gen 1,31) le vediamo; ma il suo riposo lo vedremo quando avremo compiuto le nostre opere buone.    

San Nicolò in Cazzola

Close

Le origini medioevali della chiesa di Cazzola sono ancora visibili nella struttura architettonica della parte absidale esterna, a conci regolari e con archetti ciechi a decoro della fascia terminale. Le prime testimonianze inerenti la presenza di un edificio sacro risalgono al 1230. La chiesa è infatti  ricordata tra le cappelle del pievato di Traversetolo nel Capitulum Decimarum Omnium Ecclesiarum del 1230. Ancora nelle decime del 1299 viene...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Agenda del Vescovo : Riflessioni della sera
30 marzo 2020, lunedì ore: Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 31 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 31 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 1 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 1 Leggi