Il Papa esorta a lasciarsi toccare dal Cuore di Gesù

pregare per tutti coloro che vivono delle difficoltà, perché trovino cammini di vita nel Cuore di Gesù

giugno 05 , 2020

In questo tempo funestato dalla pandemia che continua a flagellare molte parti del mondo, Papa Francesco nell’intenzione di preghiera per il mese di giugno chiede di pregare affinché coloro che soffrono “trovino percorsi di vita, lasciandosi toccare dal Cuore di Gesù”. Dove ci sono dolore, sofferenza difficoltà, c’è sempre prima il Cuore di Gesù. Nessuno- sottolinea il Pontefice - è solo.

Molte persone soffrono per le gravi difficoltà che patiscono. Possiamo aiutarle  accompagnandole lungo un cammino pieno di compassione che trasforma la vita delle persone e le avvicina al Cuore di Cristo, che accoglie tutti noi nella rivoluzione della tenerezza. Preghiamo affinché coloro che soffrono trovino percorsi di vita lasciandosi toccare dal Cuore di Gesù.

Devozione al Cuore di Gesù

La devozione al Cuore di Gesù nasce nel Medioevo. Nel XVII secolo inizia il Culto del Sacro Cuore di Gesù dopo le rivelazioni a Santa Maria Margherita Alacoque, canonizzata il 13 maggio 1920 da Papa Benedetto XV: “Ecco quel Cuore che tanto ha amato gli uomini”. Nel XX secolo la devozione è ravvivata con il messaggio di Santa Faustina Kowalska sulla Divina Misericordia. “Il Cuore di Cristo – ha detto Papa Francesco il 28 giugno del 2019 incontrando le delegazioni della Rete mondiale di preghiera - è talmente grande che desidera accoglierci tutti nella rivoluzione della tenerezza. La vicinanza al Cuore del Signore sollecita il nostro cuore ad avvicinarsi con amore al fratello, e aiuta a entrare in questa compassione per il mondo”.

Comunità in cammino

Close

Hai perso un numero del giornalino parrocchiale? Vuoi rileggere un articolo? Tutti le uscite disponibili per il download!

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Festa del centenario di Fondazione del Gruppo Alpini
10 luglio, domenica Leggi