"Il regno dei cieli è simile a un re che fece un banchetto di nozze per suo figlio" (Mt 22,2)

Sant'Antonio di Padova (ca 1195 – 1231), francescano, dottore della Chiesa - Discorso della 20a domenica dopo Pentecoste

agosto 20 , 2020
Ci sono tre tipi di nozze: quelle dell'unione, quelle della giustificazione, quelle della glorificazione. Le prime furono celebrate nel tempio della vergine Maria; le seconde sono celebrate ogni giorno nel tempio dell'anima fedele; le terze si celebreranno nel tempio della gloria celeste. Caratteristica delle nozze è unire due persone: lo sposo e la sposa. Se due famiglie sono in disaccordo fra loro, il matrimonio normalmente le unisce, perché l'uno di una parte prende la moglie appartenente all'altra parte. Fra noi e Dio, c'era una grande discordia; per eliminarla e ristabilire la pace, ci è voluto che il Figlio di Dio prendesse la sua sposa nella nostra parentela. Per concludere il matrimonio intervennero molti intermediari e pacieri, che, con preghiere insistenti, lo ottennero con grande fatica. Infine, il Padre stesso diede il suo consenso ed inviò il Figlio che si unì alla nostra natura nella stanza nuziale della Vergine Maria. E così il Padre "fece un banchetto di nozze per suo figlio". Egualmente, le seconde nozze sono celebrate quando la grazia dello Spirito Santo arriva e l'anima si converte... Il marito dell'anima è la grazia dello Spirito Santo. Quando lui la chiama alla penitenza con l'ispirazione interiore, ogni richiamo dei vizi è inefficace. Infine, le terze nozze saranno celebrate il giorno del giudizio, alla venuta dello Sposo Gesù Cristo di cui è scritto: "Ecco lo sposo, andategli incontro!" (Mt 25,6). Prenderà infatti la Chiesa in sposa, come dice Giovanni nell'Apocalisse:"Vieni, ti mostrerò la fidanzata, ... Gerusalemme, che scendeva dal cielo, da Dio, risplendente della gloria di Dio" ( Ap 21, 9-10). La Chiesa dei fedeli discende dal cielo, da Dio poiché ottenne da Dio che la sua dimora fosse nei cieli. Così nel presente ella vive di fede e di speranza, ma fra poco celebrerà le nozze col suo sposo. Dice l'Apocalisse: "Beati gli invitati al banchetto delle nozze dell'Agnello!" (Ap 19,9)    

Casa protetta e residenza per anziani Villa Pigorini - Proferio Grossi

Close

Circondata dal verde delle colline parmensi, nel centro di Traversetolo, a soli 18 km da Parma, sorge dal 1954 la casa protetta per anziani “Villa Pigorini”, ente morale di assistenza e beneficenza senza fini di lucro, gestita in modo familiare. La struttura, sorta inizialmente per accogliere ed assistere le persone della terza età, opera attualmente anche come residenza per coloro che, pur mantenendo ancora una discreta autosufficienza, desiderano avere un punto di...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Colletta Alimentare
26 novembre, sabato Leggi

Gruppo Manodopera
27 novembre, domenica Leggi

Harvey
03 dicembre 2022, sabato, ore 21:00 Leggi