Il regno di Dio è come il seme che germoglia e cresce

Beato Maria Eugenio di Gesù Bambino (1894-1967), carmelitano, fondatore di Notre Dame de Vie - L'unione trasformante

gennaio 28 , 2022
Non possiamo chiedere alla grazia divina di rivelare tutte le sue potenzialità durante il periodo della crescita. Il seme che muore, lo stelo delicato che cresce, non dice esattamente cosa porta dentro. Tutta la germinazione e tutta la crescita avvengono nel caos, o almeno nel mistero. Solo la piena fioritura manifesta le proprietà della vita e la qualità del frutto. Dopo i periodi oscuri che ci hanno nascosto alcune delle sue proprietà, la grazia, nell'unione trasformante, deve scoprire le sue ricchezze essenziali, e mostrarci che realizza una trasformazione attraverso la somiglianza d'amore a Cristo Gesù. La fioritura esteriore di Cristo Gesù nelle anime avrà varie forme, perché questa grazia di Cristo è davvero multiforme e risplende in diversi riflessi, ma la trasformazione in Cristo deve essere reale e profonda e deve essere affermata dalla somiglianza che l'amore crea nella volontà, nei pensieri, nei sentimenti e nell'attività esteriore. (...) Divinizzazione della natura umana per essere figli di Dio, incarnazione della vita divina per essere cristiani, tale è il doppio realismo che dobbiamo esigere dall'unione trasformante per riconoscerla come vera e autenticamente cristiana.     

News dalla Santa Sede

Close

Le ultime news fornite dall'organismo ufficiale di comunicazione del Vaticano

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Caritas - Carrello solidale: aperture di luglio
05, 06 luglio 2022 Leggi

Festa del centenario di Fondazione del Gruppo Alpini
10 luglio, domenica Leggi