Il sano timore

San Claudio La Colombière (1641-1682), gesuita - Riflessioni cristiane

ottobre 24 , 2020
Il soggetto del nostro timore non deve essere il piccolo numero degli eletti, ma i peccati che ci impediscono di appartenere a questo numero. Non sarete condannati perché siete stati rimproverati, ma perché avete vissuto male. (...) Occorre temere, e sempre temere, ma di quel timore che porta saggezza, non di quello che porta ad arrendersi e a disperare. E' difficile mantenere gli uomini in una giusta attitudine. O non temono affatto, o temono troppo, o temono a sproposito. Arrivano al punto di stravaganza di temere che la loro disgrazia viene da Dio, sorgente di tutti i loro beni, che vuole la loro salvezza. Tutto quanto ha fatto non li ha ancora persuasi che non desidera altro che salvarli. Eppure è un articolo della fede che Dio vuole salvarci tutti e che possiamo salvarci tutti se lo vogliamo. Vediamo la porta del cielo, e se non la vedessimo, Dio non sarebbe ragionevole di comandarci di entrarvi. Noi vediamo, di più, benissimo, ciò che entra per questa porta e quanto occorre fare per entrarvi. Perciò, a chi tocca che ci entriamo? A Dio o a noi?    

Comunità in cammino

Close

Hai perso un numero del giornalino parrocchiale? Vuoi rileggere un articolo? Tutti le uscite disponibili per il download!

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

San Fermo
09 agosto, martedì, ore 11.00 Leggi

San Lorenzo
10 agosto, mercoledì, ore 21.00 Leggi