B. Joseph-Marie Cassant, sacerdote trappista (1878-1903)

giugno 17 , 2019
B. Joseph-Marie Cassant

Beato Joseph-Marie Cassant

Presbitero, monaco Trappista

“Tutto per Gesù, tutto per Maria”

 

J

oseph-Marie Cassant nasce il 6 marzo 1878 a Casseneuil, nella diocesi di Agen (Francia), in una famiglia di arboricoltori. Compì gli studi nel pensionato dei Fratelli di S. Giovanni Battista de la Salle e, a poco a poco, maturò in lui il desiderio profondo di diventare sacerdote.

Il suo parroco, don Filhol, che di lui nutriva grande stima, lo fece seguire negli studi da un cappellano, ma la scarsa memoria di Joseph-Marie gli impedì di entrare nel seminario minore.Il parroco gli suggerì allora di orientarsi verso la Trappa. Il giovane, all’epoca sedicenne, accettò subito e, dopo un periodo di prova nella casa parrocchiale, il 5 dicembre 1894 entrò nell’abbazia cistercense di Sainte-Marie du Désert, nella diocesi di Tolosa.

I suoi confratelli lo apprezzarono fin da subito e Joseph-Marie trascorse nove anni nel monastero, sempre sorridente e contento, ma facendo molta fatica negli studi ed indebolendosi sempre più fisicamente. Fra Joseph-Marie era cosciente delle sue lacune e della sua debolezza, ma contava sempre più su Gesù, che era la sua forza.

Non cercava mezze misure e voleva solo “darsi a Cristo in maniera totale”.Ne è una testimonianza il suo motto: “Tutto per Gesù, tutto per Maria”. Un confratello dirà successivamente di lui: “Era semplice come una colomba… era sempre contento e questo costituiva tutta la bellezza della sua fisionomia. Tutti lo amavano e lo stimavano. Sorrideva sempre”.

 

Il 24 maggio 1900, solennità dell'Ascensione, viene ammesso a pronunciare i voti definitivi. Comincia allora la preparazione al sacerdozio. Infine, superati gli esami in maniera soddisfacente, il 12 ottobre 1902 fu ordinato sacerdote. Il sacerdozio era da lui visto solo in funzione dell’Eucarestia, considerata la realtà viva e presente di Gesù, “l’unica felicità della terra”.

 

Poco dopo l’ordinazione, quando per il giovane sacerdote era ormai impossibile tenere nascosta la sua vera condizione di salute, venne constatato che soffriva di tubercolosi ad uno stadio molto avanzato.

Un soggiorno in famiglia di sette settimane non fu sufficiente perché si rimettesse e, una volta tornato in monastero, il 2 dicembre 1902, venne inviato all’infermeria. Alle sofferenze dovute alla malattia se ne aggiunsero altre provocate dalla negligenza del suo infermiere.

Joseph-Marie soffriva, ma senza lamentarsi. A Padre André Malet, maestro dei novizi, disse un giorno: “Quando non potrò più dire Messa, Gesù potrà prendermi da questo mondo”.

All’alba del 17 giugno 1903, ad appena otto mesi dall’ordinazione sacerdotale, dopo aver ricevuto la Comunione, muore santamente dicendo: “Gesù, Maria, Giuseppe, assistetemi nell'ultima agonia”.

 

Malgrado la fama crescente di santità, la riserva proverbiale dei Trappisti fece sì che il processo ordinario venne istruito nella Curia ecclesiastica di Tolosa solo negli anni 1936-37, quando alcune guarigioni convinsero Padre André Malet, nel frattempo divenuto Abate del monastero, che era giunto il tempo di proporre all’attenzione dell’Ordine e della Chiesa questo giovane monaco, che era sempre vissuto inosservato.

Dopo l’interruzione della guerra e le tante vicende del dopoguerra, si ripresero le pratiche della Causa - a quel tempo molto laboriose - e il processo apostolico si svolse a Tolosa dal 1960 al 1963.

Il lungo iter della Causa proseguì normalmente e, il 9 giugno 1984, San Giovanni Paolo II (Karol Józef Wojtyła, 1978-2005) proclamò l'eroicità delle sue virtù.

Il miracolo che gli è stato attribuito avvenne in Francia nel 1936.

 

Padre Joseph-Marie Cassant è stato beatificato, insieme ai Servi di Dio, Pierre Vigne, Anna Katharina Emmerick, Maria Ludovica De Angelis e Carlo d'Austria, il 3 ottobre 2004, da San Giovanni Paolo II (Karol Józef Wojtyła, 1978-2005), sul sagrato della Basilica Vaticana.

 

Per approfondimenti:

>>> P. Joseph Cassant: l' “imbranato” di Dio

©Evangelizo.org

Liturgia del giorno

Close

Le letture del giorno secondo il calendario liturgico.

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Virgo Fidelis
21 novembre, giovedì, ore 20.30 Leggi

Il Chicco
24 novembre, domenica, ore 15.30 Leggi

Bhollywood a Traversetolo
30 novembre 2019, sabato, ore 20:00 Leggi

San Nicola
06 dicembre, venerdì, ore 19.00 Leggi

Rosario CVS
06 dicembre, venerdì, ore 17.25 Leggi