B. Charles de Foucauld, sacerdote e martire (1858-1916)

dicembre 01 , 2019
B. Charles de Foucauld

Beato Carlo di Gesù

(Charles de Foucauld)

Sacerdote e martire

 

C

arlo di Gesù, al secolo Charles de Foucauld, nasce a Strasburgo (F) il 15 settembre 1858. Orfano dei genitori a sei anni, fu cresciuto dal nonno che, con simpatia e generosità, gli trasmise l’amore per la famiglia e per il proprio paese, la passione per gli studi e per il silenzio della natura.

Nel 1876 si arruolò nell’esercito, dove portò a termine gli studi all’Accademia di Cavalleria e nel quale percorse anche una breve carriera. Congedadosi, intraprese una pericolosa esplorazione in Marocco (1883-1884). La spedizione risultò un avvenimento scientifico di importanza tale da fruttargli la medaglia d’oro della Società di Geografia. Ma il successo non acquietò il suo spirito. Scriveva: «Mi sono messo ad andare in chiesa, senza credere, trovandomi bene soltanto lì e passando lunghe ore a ripetere questa strana preghiera: Mio Dio, se esistete, fate che Vi conosca ».

 

Rientrato in Francia, colpito dalla discreta ed affettuosa accoglienza della sua famiglia, profondamente cristiana, si mette in ricerca e chiede ad un sacerdote di istruirlo. Guidato da Don Huvelin ritrova Dio nell’ottobre del 1886 : « Come credetti che c’era un Dio, compresi che non potevo far altro che vivere per Lui solo ».

 

Un pellegrinaggio in Terra Santa gli rivela la sua vocazione: seguire ed imitare Gesù nella vita di Nazareth. Vive 7 anni alla Trappa, prima a Nostra Signora delle Nevi, poi ad Akbès in Siria. In seguito vive solo, nella preghiera, nell’adorazione, in una grande povertà, presso le Clarisse di Nazareth.

 

Ordinato sacerdote a 43 anni (1901), nella Diocesi di Viviers, si reca nel deserto algerino del Sahara, prima a Beni Abbès, povero tra i più poveri, poi più a Sud a Tamanrasset con i Tuaregs dell’Hoggar. Vive una vita di preghiera, meditando continuamente la Sacra Scrittura, e di adorazione, nell’incessante desiderio di essere, per ogni persona il “fratello universale”, viva immagine dell’Amore di Gesù. “Vorrei essere buono - diceva -  perché si possa dire: Se tale è il servo, come sarà il Maestro?”.

I Berberi lo chiamavano "marabut",che nel lessico magrebino sta ad indicare il "santone", l’eremita. 

 

Condividendo la loro vita, ne imparò la lingua, tradusse i loro poemi e diede alle stampe un imponente dizionario illustrato. Attorno a lui sorse la comunità dei Piccoli Fratelli di Gesù, una famiglia religiosa incentrata sul Vangelo, sull’Eucaristia, sulla vita apostolica.

Gli scritti spirituali di padre de Foucauld vogliono far scoprire a sé e a tutti il rapporto intimo di fede con Cristo; una fede che non può essere alimentata solo dal soffio del momento, ma deve trovare nelle verità cristiane conosciute e indagate la roccia forte e sicura. “La fede è ciò che ci fa credere dal profondo dell'anima tutti i dogmi della religione, tutte le verità che la religione c'insegna, per conseguenza il contenuto della Sacra Scrittura, e tutti gli insegnamenti del Vangelo: in una parola, tutto ciò che ci vien proposto dalla Chiesa...”.

 

Charles de Foucauld muore la sera del 1° dicembre 1916, colpito da una fucilata, durante una scaramuccia suscitata da ribelli dell’Hoggar.

Il suo sogno è sempre stato quello di condividere la sua vocazione con altri: dopo aver scritto diverse regole di vita religiosa, ha pensato che questa “Vita di Nazareth” potesse essere vissuta da tutti ed ovunque.

Nel 1968 saranno approvate dalla Santa Sede diverse congregazioni ispirate da padre de Foucauld. Oggi la “Famiglia spirituale di Charles de Foucauld raccoglie tutte le comunità religiose cattoliche che si ispirano al Beato. Contano, in totale, circa 13.000 membri. Hanno finalità simili, ma raccolgono categorie diverse di persone (sacerdoti, laici, religiosi). Non costituiscono un'unica congregazione, ma sono solo legate da comuni riferimenti spirituali e vincoli di fraternità.

 

La Famiglia comprende 11 Congregazioni religiose e 8 associazioni di vita spirituale:

 

Congregazioni religiose

       Piccole sorelle del Sacro Cuore

       Fraternità delle Piccole Sorelle di Gesù

       Piccole Sorelle del Vangelo

       Piccole Sorelle di Nazareth

       Piccole Sorelle del Sacro Cuore di Gesù

       Piccoli Fratelli di Gesù

       Piccoli Fratelli del Vangelo

       Piccoli Fratelli dell'Incarnazione

       Piccole Sorelle dell'Incarnazione

       Piccoli Fratelli della Croce

       Piccoli Fratelli di Jesus Caritas

 

Associazioni di vita spirtuale

       Fraternità Sacerdotale Jesus Caritas

       Fraternità Jesus Caritas

       Fraternità Charles de Foucauld

       Fraternità Secolare Charles de Foucauld

       Union Sodalité Charles de Foucauld

       Gruppo Charles de Foucauld

       Comunità di Gesù

       Istituto dei Fratelli servitori

 

Charles de Foucauld è stato beatificato in San Pietro il 13 novembre 2005 sotto il pontificato di Papa Benedetto XVI.

 

Significato del nome Carlo : “forte, virile, libero” (tedesco arcaico).

 

Per approfondimenti:

>>> Piccoli Fratelli di Gesù

©Evangelizo.org

Benedizione mezzi di trasporto

Close

Riscoprendo il tradizionale rito, domenica 27, sono stati benedetti tutti i mezzi di trasporto convenuti a Guardasone.L'occasione è tata inoltre propoizia per presentare ai fedeli il restaurato dipinto, opera dell'artitsta Proferio Grossi Apparizione della Vergine, (tempera su muro, cm 440x320), invocata come Madonna dell'Autista.L'opera fu eseguita nel 1964 e benedetta dall'allora Vescovo di...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 8 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi