Io sono con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo

Pio XII, papa dal 1939 al 1958 - Allocuzione ai parroci di Roma e ai predicatori di quaresima, 17 febbraio 1942

maggio 27 , 2018
Cristo, nostro avvocato (1Gv 2,1), siede alla destra del Padre. Non è più visibile fra noi nella sua natura umana. Ma si degna di restare con noi fino alla consumazione dei secoli, invisibile sotto le apparenze del pane e del vino nel sacramento del suo amore. E' il grande mistero di un Dio presente e nascosto, di questo Dio che verrà un giorno a giudicare i vivi e i morti. E' verso questo grande giorno che avanza l'umanità tutta intera dei secoli passati, del presente e dell'avvenire. E' verso questo giorno che avanza la Chiesa, maestra di fede e di morale per tutte le nazioni, battezzando nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. E noi, come crediamo nel Padre, creatore del cielo e della terra, al Figlio, redentore del genere umano, così crediamo allo Spirito Santo. E' lo Spirito che procede dal Padre e dal Figlio, come loro amore consustanziale, promesso e inviato da Cristo agli Apostoli il giorno di Pentecoste, virtù dall'alto che li riempie. E' il Paraclito e il Consolatore che dimora in loro per sempre, Spirito invisibile, sconosciuto al mondo, che insegna loro e ricorda loro tutto quello che Gesù ha detto loro. Mostrate al popolo cristiano la potenza divina infinita di questo Spirito creatore, dono dell'Altissimo, distributore di ogni carisma spirituale, consolatore ottimo, luce dei cuori, che nelle anime lava tutto ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che è ferito. Da lui, amore eterno, discende il fuoco di quella carità che Cristo vuole vedere accesa quaggiù; carità che rende la Chiesa una, santa, cattolica, che l'anima e la rende invincibile in mezzo agli assalti della sinagoga di Satana; carità che unisce nella comunione dei santi; carità che rinnova l'amicizia con Dio e rimette i peccati.     

Cesare Zini

Close

Domenica 16 luglio 1961 si spegneva a Traversetolo Cesare Zini, una delle figure più caratteristiche del nostro paese. Nato a Traversetolo il 20 novembre 1888 da Torquato di Giacomo e da Ferlini Elvira, si era unito in matrimonio a Ventoso di Scandiano, nel 1919, con Mattioli Carmelita. Sin da ragazzo dimostrò amore vivissimo per la musica al cui studio, così come per la cultura, si dedicò come autodidatta. Dopo la morte del padre, già vicedirettore...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Venerdì 28 Leggi

Visita alle Famiglie
Venerdì 28 Leggi

Agenda del Vescovo : Consiglio episcopale
28 febbraio 2020, venerdì ore: Leggi

Appuntamenti diocesani : ACI a Parma2020: custodi del creato
28 febbraio 2020, venerdì ore: 18:00 Leggi

Esibizione di ballo liscio del “Gruppo ParmaDanza”
29 febbraio, sabato, ore 16.00 Leggi