La strada dei figli

San Giovanni Cassiano (ca 360-435), fondatore di monastero a Marsiglia - La perfezione, cap. VII; SC 54

marzo 27 , 2022
Se qualcuno vuole tendere alla perfezione, partendo dal primo grado, che è quello del timore, uno stato propriamente servile, (...) si eleverà per un progresso continuo verso i sentieri più alti della speranza. Questa speranza (...) attende la sua ricompensa. (...) Ma non ha ancora raggiunto quel sentimento del figlio che, confidando nell'indulgenza e nella liberalità del padre, non ha dubbi che tutto ciò che appartiene al padre è anche suo. Il prodigo del Vangelo non osa più aspirare a ciò, dopo che ha perso, insieme ai beni del padre, anche il suo nome di figlio. Vedete, invidiava le carrube che mangiano i porci, cioè il cibo sordido del vizio, e gli veniva rifiutata la possibilità di saziarsene. Così è rientrato in se stesso. Toccato da un timore salutare, inorridì di fronte alla sporcizia dei maiali, temeva i crudeli tormenti della fame. Questi sentimenti lo rendono una specie di schiavo. Ma pensando al salario con cui vengono pagati i salariati, egli brama la loro condizione e dice: "Quanti salariati in casa di mio padre hanno pane in abbondanza e io qui muoio di fame! Tornerò da mio padre e gli dirò: "Padre, ho peccato contro il cielo e davanti a te; non sono più degno di essere chiamato tuo figlio; trattami come uno dei tuoi garzoni". (Lc 15,17-19) Ma il padre gli andò incontro. Questa parola di umile pentimento, che detta la tenerezza, egli l'accoglie con una tenerezza ancora più grande. No, non vuole dare a suo figlio dei beni di minor valore; ma, prendendolo subito attraverso i due gradi inferiori, lo restituisce alla dignità di figlio. E anche noi affrettiamoci a salire, per la grazia della carità indissolubile, a quel terzo grado dei figli, che considerano come proprio tutto ciò che appartiene al padre; meritiamo di ricevere in noi stessi l'immagine e la somiglianza del nostro Padre celeste. Allora, a imitazione del vero Figlio, potremo proclamare: "Tutto quello che il Padre possiede è mio". (Gv 16,15).     

Comunità in cammino

Close

Hai perso un numero del giornalino parrocchiale? Vuoi rileggere un articolo? Tutti le uscite disponibili per il download!

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

San Lorenzo
10 agosto, mercoledì, ore 21.00 Leggi