"Lazzaro fu portato dagli angeli nel seno di Abramo" (Lc 16,22)

San Teodoro Studita (759-826), monaco a Costantinopoli - Catechesi 11

marzo 12 , 2020
Il vostro compito è angelico. Se dobbiamo sopportare qualche pena, se dobbiamo mortificarci un po', pazientiamo ancora. Eccolo già il fine e il termine della vita, saremo portati dai santi angeli e saremo nella gioia per l'eternità, coeredi con tutti i santi dei beni che ci sono stati promessi (cfr Eb 11,9). (...) Ecco perché ormai accettiamo con pazienza quanto ci succede; poiché riceveremo in cambio una felicità eterna, come invece la disgrazia si abbatterà su coloro che fanno il male. Il cielo ci risparmi di sentire: "Hai ricevuto i tuoi beni durante la vita ...; ora invece lui è consolato", e " tra noi e voi è stabilito un grande abisso" (Lc 16,25-26). Non sono terribili a udirsi e a pensarle queste parole divine che separano il peccatore dal giusto? Infatti, la distanza, l'abisso, la perdita e la caduta di coloro che sono nel peccato li allontanano dal Signore nostro Dio quanto il cielo è lontano dalla terra (cfr Is 55,9). Ma coloro che, come voi, desiderano ardentemente essere ogni giorno suoi amici e veri servitori entreranno con lui nelle dimore celesti, nella Gerusalemme di lassù (cfr Ga 4,26), la città grande, piena di meraviglie inimmaginabili, alla quale appartengono una gloria senza limiti e una eterna potenza; là ci vedremo gli uni gli altri e ci conosceremo perfettamente. Ed io lo credo, se compiamo la volontà di Dio, saremo tutti insieme nella gioia eterna. (...) Possiate anche voi comportarvi in modo angelico, ben stretti al braccio di Dio che vi dà forza, agli incoraggiamenti dello Spirito Santo che vi conferma, ai santi angeli, a tutti i martiri e santi benedetti da Dio che vi vengono in aiuto.     

Una storia a lieto fine per un lieto anno nuovo

Close

Per iniziare positivamente il nuovo anno, raccontiamo una storia che, anche se sorprendente ai nostri giorni, è veramente accaduta a Traversetolo nel 1800. È una testimonianza di quanto, anche nella miseria, fossero accoglienti e buoni di cuore i traversetolesi (per lo meno alcuni). I fatti hanno inizio nel settembre del 1869. In occasione della Sagra del paese, un certo Orlandi Luigi, di professione marionettista, era giunto a Traversetolo ed aveva collocato il...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Messa Festiva
12 luglio, domenica, ore 10.00 Leggi

Madonna del Carmelo
16 luglio, giovedì, ore 07.00 Leggi

L'amor a mi venendo
18 luglio, sabato, ore 17.30 Leggi

Messa Festiva
19 luglio, domenica, ore 10.00 Leggi

Grest ACR
20 luglio, lunedì, ore 8.00 Leggi