« Se uno vuol essere il primo, sia l'ultimo di tutti e il servo di tutti»

Santa Teresa del Bambin Gesù (1873-1897), carmelitana, dottore della Chiesa - Preghiera 20

febbraio 25 , 2020
Gesù! (...) Tale è la tua umiltà, o divino Re della Gloria, da sottometterti a tutti i tuoi sacerdoti senza fare nessuna distinzione tra coloro che ti amano e coloro che sono, purtroppo, tiepidi o freddi nel tuo servizio. A un loro richiamo, scendi dal cielo; anche se loro anticipano o differiscono l'ora del santo sacrificio, tu sei sempre pronto. O mio Diletto, sotto il velo della bianca ostia, quanto mite e umile di cuore mi appari! (Mt 11, 29) Per insegnarmi l'umiltà, non puoi abbassarti maggiormente; perciò voglio, per rispondere al tuo amore, desiderare che le mie sorelle mi mettano sempre all'ultimo posto, ed essere ben persuasa che questo posto è proprio il mio. (...) Io lo so, o mio Dio, che abbassi l'anima superba; a quella invece che si umilia, doni un'eternità di gloria; voglio quindi mettermi all'ultimo posto, condividere le tue umiliazioni per « avere parte con te » (Gv 13, 8) nel regno dei Cieli. Signore, conosci la mia debolezza; ogni mattina prendo la risoluzione di praticare l'umiltà e, la sera, riconosco che ho commesso ancora molte mancanze, a causa della mia superbia. Per questo, sono tentata di scoraggiarmi, ma, lo so, anche lo scoraggiamento è superbia. Perciò, in te solo voglio fondare la mia speranza. Poiché puoi tutto, degnati di far nascere nella mia anima quella virtù che desidero. Per ottenere questa grazia dalla tua infinita misericordia, ti ripeterò molto spesso: « O Gesù, mite e umile di cuore, rendi il mio cuore, simile al tuo! »    

Comunità in cammino

Close

Hai perso un numero del giornalino parrocchiale? Vuoi rileggere un articolo? Tutti le uscite disponibili per il download!

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Festa del centenario di Fondazione del Gruppo Alpini
10 luglio, domenica Leggi