"Ma il Figlio dell'uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?"

Sant'Agostino (354-430), vescovo d'Ippona (Africa del Nord) e dottore della Chiesa - Discorso 115, 1; PL 38,655 (trad. Nuova Biblioteca Agostiniana)

novembre 17 , 2018
Quale esortazione a pregare poteva essere più efficace che la parabola del giudice ingiusto narrataci dal Signore? Il giudice iniquo infatti, che non aveva né il timore di Dio né rispetto per nessuno, diede tuttavia ascolto alla vedova ch'era ricorsa a lui, vinto dalla seccatura, non per la sua bontà. Se dunque esaudì la vedova colui che odiava d'essere pregato, quanto più ci esaudirà Colui che ci esorta a pregarlo? Allorché dunque il Signore con questa parabola a rovescio ci persuadeva che è necessario pregare sempre senza stancarsi, soggiunse e disse: "Ma il Figlio dell'uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?" Se manca la fede, è impossibile la preghiera. Infatti chi mai prega ciò che non crede? Ecco perché anche il beato Apostolo Paolo, esortando alla preghiera, dice: "Chiunque invocherà il nome del Signore sarà salvato". E per dimostrare che la fede è la sorgente della preghiera, e che il ruscello non può scorrere, quando la sorgente è secca, soggiunge e dice: "Ora, come potranno invocarlo senza aver prima creduto in lui?" (Rm 10,13-14). Per pregare dobbiamo dunque credere e, perché non venga meno la fede con cui preghiamo, dobbiamo pregare. La fede fa sgorgare la preghiera, la preghiera sgorgata ottiene la stabilità della fede. La fede - ripeto - è la sorgente della preghiera la quale, quando si effonde, ottiene saldezza alla stessa fede.     

News dalla Santa Sede

Close

Le ultime news fornite dall'organismo ufficiale di comunicazione del Vaticano

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Il Vangelo della Domenica
10 luglio, venerdì, ore 18.00 Leggi

Messa dal Vescovado
11 luglio, sabato, ore 17.45 Leggi

Festa di San Benedetto Abate
11 luglio, sabato, ore 10.30 Leggi

Messa Festiva
12 luglio, domenica, ore 10.00 Leggi

Madonna del Carmelo
16 luglio, giovedì, ore 07.00 Leggi