Mediante la fede, ricevere la guarigione e entrare nella vera vita

Sant'Ambrogio (ca 340-397), vescovo di Milano e dottore della Chiesa - Trattato sui misteri, 16-21

settembre 02 , 2019
Naaman era Siro, aveva la lebbra e nessuno poteva mondarlo... Si recò in Israele e Eliseo gli ordinò di immergersi sette volte nel fiume Giordano. Allora Naaman cominciò a pensare che i fiumi della sua patria avevano acque migliori nelle quali si era immerso spesse volte, ma senza venire mai mondato dalla lebbra... Tuttavia si immerse. Mondato subito, egli comprese che l'essere mondato istantaneamente non è opera dell'acqua, ma della grazia... Ti è stato detto [nel tuo battesimo] di non credere solo a ciò che vedi perché non abbia a dire: È forse questo quel grande mistero che «occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrò in cuore d'uomo?» (1 Cor 2,9). Vedo le acque che vedevo ogni giorno; queste acque nelle quali spesso mi sono immerso senza mondarmi, sono proprio loro che devono mondarmi? Da questo impara che l'acqua non monda senza lo Spirito. Per questo tu hai letto che nel battesimo «tre testimoni sono concordi: l'acqua, il sangue e lo Spirito» (1 Gv 5,7-8), perché se di esse ne togli uno solo, non c'è più il sacramento del battesimo. Di fatto, che cos'è l'acqua senza la croce di Cristo se non una cosa ordinaria senza nessuna efficacia sacramentale? D'altra parte, senz'acqua non vi è mistero di rigenerazione, perché «se uno non nasce da acqua e da Spirito, non può entrare nel regno di Dio» (Gv 3,5). Anche un catecumeno crede nella croce del Signore Gesù con la quale è segnato lui pure; ma se non sarà stato battezzato nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, non può ricevere la remissione dei peccati e neppure attingere il dono della grazia spirituale. Perciò quel Siro si immerse nell'acqua sette volte sotto la Legge, ma tu sei stato battezzato nel nome della Trinità. Hai confessato il Padre, hai confessato il Figlio, hai confessato lo Spirito. Segui l'ordine delle cose. In questa fede sei morto al mondo, sei risorto a Dio.    

Casa protetta e residenza per anziani Villa Pigorini - Proferio Grossi

Close

Circondata dal verde delle colline parmensi, nel centro di Traversetolo, a soli 18 km da Parma, sorge dal 1954 la casa protetta per anziani “Villa Pigorini”, ente morale di assistenza e beneficenza senza fini di lucro, gestita in modo familiare. La struttura, sorta inizialmente per accogliere ed assistere le persone della terza età, opera attualmente anche come residenza per coloro che, pur mantenendo ancora una discreta autosufficienza, desiderano avere un punto di...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 7 Leggi

Visita alle Famiglie
Mercoledì 8 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi

Visita alle Famiglie
Martedì 14 Leggi