"Molti verranno dall'oriente e dall'occidente e siederanno a mensa con Abramo (...) nel regno dei cieli"

Sant'Ireneo di Lione (ca130-ca 208), vescovo, teologo e martire - Dimostrazione della predicazione apostolica

novembre 29 , 2021
"Ecco verranno giorni - dice il Signore - nei quali con la casa di Israele e con la casa di Giuda io concluderò una alleanza nuova. (...) Porrò la mia legge nel loro animo, la scriverò sul loro cuore." (Ger 31,31s). Isaia annuncia che queste promesse saranno un'eredità per la chiamata dei gentili; anche per loro è stato aperto il libro della Nuova Alleanza: "Questo è ciò che dice il Dio d'Israele: "In quel giorno si volgerà l'uomo al suo creatore e i suoi occhi guarderanno al Santo di Israele. Non si volgerà agli altari, lavoro delle sue mani; non guarderà ciò che fecero le sue dita" (...)" (17,7s). È ovvio che questo è indirizzato a coloro che abbandonano gli idoli e credono in Dio nostro creatore attraverso il Santo di Israele, e il Santo di Israele è Cristo. (...) Nel libro di Isaia, il Verbo stesso dice che ha dovuto manifestarsi tra noi - il Figlio di Dio, infatti, si è fatto figlio dell'uomo - e lasciarsi trovare da noi che prima non lo conoscevamo: "Mi feci ricercare da chi non mi interrogava, mi feci trovare da chi non mi cercava. Dissi: "Eccomi, eccomi" a gente che non invocava il mio nome" (65,1). Che questo popolo, di cui parla Isaia, debba essere un popolo santo, è stato annunciato nei dodici profeti da Osea: "Io amerò gli Innamorati, e a Non-popolo dirò: 'Voi siete il mio popolo' (...) e saranno chiamati 'figli del Dio vivente'" (Rom 9,25-26). (Rom 9,25-26; Os 2,25; cf 1,9). Questo è anche il significato di ciò che disse Giovanni Battista: "Dio può far sorgere figli di Abramo da queste pietre" (Mt 3,9). Infatti, essendo stati strappati dal culto delle pietre per fede, i nostri cuori vedono Dio e diventiamo figli di Abramo, che è stato giustificato per fede.     

San Lorenzo in Guardasone

Close

La chiesa di san Lorenzo di Guardasone si trova alla sommità del monte Oca. La sua edificazione in questo luogo avvenne nella seconda metà del Cinquecento, dopo che Ottavio Farnese, nel corso della guerra contro il duca d’Este il cui esercito si era barricato in Guardasone, distrusse sia il castello che la Guardiola. Il primo documento che attesta  la presenza di due chiese, una rovinata e l’altra da poco...

Continua...





Avvisi e Comunicazioni

Presentazione di Gesù al Tempio
02 febbraio, giovedì Leggi

Giornata del Malato
03 febbraio, venerdì Leggi

Festa della Ceriola
05 febbraio, domenica Leggi

Caritas - Carrello solidale: aperture di febbraio
6, 7, 8 febbraio Leggi

Falò di Carnevale
18 febbraio, sabato, dalle ore 19.45 Leggi